Niente Augusta Masters, niente sexy caddie: finita la favola social del golf

No Augusta Masters, no sexy caddie. Finisce a Houston il sogno social di Grayson Murray, il professionista americano che aveva chiesto alla playmate Lindsey Pelas di fargli da caddie nel Par 3 Contest in Georgia.

Augusta Masters

Lindsey Pelas (foto Facebook)

La notizia nata e cresciuta sui social aveva fatto il giro del mondo ed è stata di sicuro un gran colpo di marketing sia per l’americano che per la procace pin up. Lui, debuttante alla gara più prestigiosa nel mondo del golf. Lei, spesso seminuda e ora potenzialmente velata dalla divisa bianca obbligatoria ad Augusta.

Augusta Masters, tra sogno e realtà

Tra il sogno e la realtà c’era di mezzo… un piccolo dettaglio. All’epoca dell’invito Murray era fuori dal field di giocatori invitati al Masters. Unica possibilità di accedervi era vincere lo Shell Houston Open, ultima gara PGA prima della Gara delle Gare. Murray ci ha provato ma è arrivato 55esimo, un po’ poco per giocare giovedì in Georgia.


We cannot display this gallery

La vittoria è andata a Russell Henley che in rimonta ha chiuso a -20 (268 colpi). Secondo il coreano Sung Kang. Russell Henley è quindi il 94esimo e ultimo giocatore nel field del Masters Tournament 2017. In carriera, il 27enne  ha vinto sei gare, tre sul PGA (Sony Open Hawaii 2013 e Honda Classic 2014).

Augusta Masters Russell Henle

HUMBLE Russell Henley al secondo colpo sulla buca 18 nel quarto giro dello Shell Houston Open (foto Afp)

Grayson Murray e Lindsey Pelas ci riproveranno tra dodici mesi.

SEGUI GOLFANDO SU FACEBOOK E SU TWITTER @GOLFTGCOM

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *