Italian Pro Tour 2021, a Miglianico da Castagnara a Manassero… e occhio agli amateur

Riparte da Miglianico (Chieti) la stagione dell’Italian Pro Tour 2021: da domani a domenica si gioca il Campionato Nazionale Open, la gara più “vecchia” d’Italia in virtù della sua 81esima edizione. In lizza 120 giocatori, 50.000 euro il montepremi e niente pubblico causa l’emergenza coronavirus.

Giulio Castagnara (foto Bellicini)

Giulio Castagnara (foto Bellicini)

La formula dell’Italian Pro Tour 2021

L’evento si disputerà sulla distanza di 72 buche con taglio dopo 36 che lascerà in gara i primi quaranta classificati, più i pari merito al quarantesimo posto e i dilettanti il cui punteggio non sarà superiore a quello del quarantesimo pro classificato. Il Campionato Nazionale Open premierà il vincitore con un assegno da 7.250 euro. Si giocherà a porte chiuse, rispettando il distanziamento sociale e le norme di sicurezza emanate dalla Federgolf.

L’Italian Pro Tour 2021 si snoda in otto gare nazionali e internazionali.

Il field

Al via dal campione in carica Giulio Castagnara a Matteo Manassero (reduce da due secondi posti sull’Alps Tour a marzo).

Matteo Manassero

Nel field anche altri favoriti e past winner come Jacopo Vecchi Fossa (vincitore nel 2018), Enrico Di Nitto (a segno nel 2017), Filippo Bergamaschi (campione nel 2016) e il veterano Alessandro Tadini (primo classificato nel 2009, nel 2012 e nel 2015). E ancora: Philip Geerts, Aron Zemmer, Federico Maccario, Stefano Mazzoli ed Edoardo Raffaele Lipparelli.

Gli amateur

Il 2021 del piemontese Gregorio De Leo è cominciato alla grande. Ma in Abruzzo occhi puntati anche su Andrea Romano, Lucas Nicolas Fallotico (vincitore dello Spanish International Amateur Championship ), Marco Florioli, Riccardo Bregoli, Alessandro Gambetti, Massimiliano Campigli, Davide Buchi e Matteo Cristoni.

In Puglia, all’Acaya di Vernole (Lecce), De Leo ha prima vinto i Campionati Internazionali d’Italia Maschili, poi s’è piazzato settimo nel MIRA Golf Experience Acaya Open. Quindi ha chiuso al terzo posto il MIRA Live The Soul Open, rispettivamente prima e seconda gara stagionale dell’Alps Tour. E ora De Leo proverà a stupire ancora al Campionato Nazionale Open.

Miglianico

Il tracciato di 18 buche, con par 72 e lunghezza di 5.875 metri, che si snoda tra uliveti, vigneti, bunker e laghi artificiali, conferisce al campo di Miglianico una personalità unica.

Miglianico Golf CLub

Progettato da Ronald Kirby, uno dei più famosi architetti americani, il percorso è di notevole interesse, sia dal punto di vista tecnico che per quanto riguarda l’atmosfera. Ha già ospitato negli anni, oltre ai Giochi del Mediterraneo nel 2009, gare dell’Alps Tour. E dal 22 al 24 aprile accoglierà l’Abruzzo Alps Open (Alps Tour e Italian Pro Tour). .

Il circuito 2021 ha il supporto di DS Automobiles e Fideuram, Kappa ed Eureco, Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale. Sport Senza Frontiere Onlus  è il social Partner). L’official advisor è Infront.


Golfando sui social:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Marco Simone, campo da Ryder Cup e Open d’Italia: guardalo dall’alto | VIDEO

2 risposte a “Italian Pro Tour 2021, a Miglianico da Castagnara a Manassero… e occhio agli amateur

  1. Matteo anche nei momenti bui ho sempre creduto in te , la fine del tunnel è molto vicina
    Sono andato in pensione per poterti seguire .
    Un grande in bocca al lupo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *