Miguel Angel Jimenez da record: 707 gare sull’European Tour

Miguel Angel Jimenez. Fortissimamente Miguel Angel Jimenez: oggi El Mecánico entra per sempre nella storia del golf. A 56 anni compiuti lo spagnolo di Malaga gioca la sua gara numero 707 sull’European Tour. Un record. A cedergli lo scettro è un altro mostro sacro, Sam Torrance.

 MIguel Angel Jimenez (Getty Images )

MIguel Angel Jimenez (Getty Images )

A fare da cornice al primato di Jimenez sarà l’Hero Open, sul tracciato del Forest of Arden Marriott, a Birmingham.

“È incredibile. Non pensi mai quando inizi ciò che stai per ottenere. Con il passare degli anni ho collezionato diversi record e ora tocca a questo di Sam Torrance. Sono stato 32 anni in giro per il mondo per giocare su diversi Tour. Adesso guardarsi indietro è incredibile. Ho conosciuto e girato con tantissimi golfisti. Ho giocato con Seve – il nostro mentore – Gary Player, Arnold Palmer, Jack Nicklaus, Tiger, Phil Mickelson Tutte le diverse generazioni. E ora sono con quelle nuove”.

Miguel Angel Jimenez

Jimenez nel giro di prova dell’Open Championship 2019 (foto di Glyn KIRK / AFP)

Miguel Angel Jimenez ha in bacheca 21 titoli dell’European Tour e un paio di altri record. Suo il primato della vincitore più anziano e il record di hole-in-one (ben 10) in carriera. El Mecánico a 50 anni e 133 giorni lasciò tutti dietro nell’Open di Spagna 2014.

Sul PGA Tour quel primato appartiene invece a Sam Snead che trionfò al Greater Greensboro Open nel 1965 a 52 anni, 10 mesi e 8 giorni.

Miguel Angel Jimenez leader in campo e fuori

Il quattro volte giocatore della Ryder Cup è famoso per la sua forte personalità, un carisma fuori dal normale. Miguel Angel Jimenez è un istrione, capace di gustarsi un Cohiba mentre i colleghi sono in campo a riscaldarsi. Lo spagnolo sa vivere bene lontano dal green. Nonostante sia un personaggio, il 56enne ha uno stile tutto suo in campo, con doti fuori dalla norma. E’ un giocatore unico, magnetico. E non è detto che in questa seconda tappa dello “Uk Swing” (la prima è stata vinta da Renato Paratore) non riservi qualche sorpresa in campo.

Miguel Angel Jimenez

Jimenez a Monza nel 2017 con Renato Paratore.

A stringergli la mano a Birmingham ci sarà anche il danese Thorbjorn Olesen, sospeso dall’European Tour dopo essere stato messo sotto processo dalla giustizia inglese. I “ritardi senza precedenti nei procedimenti giudiziari del Regno Unito causati dall’emergenza sanitaria” hanno spostato la sua udienza al 6 dicembre 2021, e i vertici del Tour lo hanno riammesso in gara.

 

Jon Rahm come Seve Ballesteros: numero uno al mondo VIDEO

Golfando sui social:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Open d’Italia 2020 di golf, eppur qualcosa si muove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *