Playoff FedEx Cup, a Boston si entra nel vivo

Arriva settembre ed entrano nel vivo i playoff di FedEx Cup con ben 10 milioni di dollari al primo classificato dopo la quarta gara. Questa settimana si gioca a Boston il Dell Technologies Championship. In campo Francesco Molinari e altri 95 professionisti che hanno superato il primo dei tre tagli al Northern Trust. Successivamente si ridurranno a 70 prima del BMW Championship (14-17 settembre) e saranno in 30 nel Tour Championship (21-24 settembre). A Boston il montepremi è di 8.750.000 dollari.

FedEx Cup

NORTON (Massachusetts) Tutto pronto per il Dell Technologies Championship (foto Afp)

Con l’inizio dei playoffs sono stati cambiati i punteggi. Al vincitore di gara vanno ora 2.000 punti (contro i 500/600 dei tornei precedenti), con 1.200 al secondo e con 760 al terzo. Dopo il Northern Trust è al vertice Dustin Johnson (p. 4.466), che lo ha vinto, seguito da Jordan Spieth (3.871), numero due. Seguono in graduatoria, e saranno tutti tra i favoriti, Justin Thomas (p. 3.044), Hideki Matsuyama (p. 2.869), Jon Rahm ;(p. 2.404), Rickie Fowler (p. 1.996) e Brooks Koepka (p. 1.768).

La formula di FedEx Cup

Verranno assegnati gli stessi punti anche in questa gara e nel BMW Championship, poi ci sarà un reset. Si partirà per la volata finale con lo stesso ordine di classifica, ma con punteggio diverso studiato appositamente per consentire a buona parte dei contendenti di vincere il jackpot. I primi cinque avranno il vantaggio di acquisire comunque i 10 milioni di dollari se arriveranno primi. Per tutti gli altri, anche in caso di successo, non sarà matematico imporsi nella FedEx Cup.

Open Championship

SOUTHPORT Un McIlroy non proprio soddisfatto del suo putt in apertura di Open Championship 2017 al Royal Birkdale (foto Afp)

McIlroy, Molinari e gli altri

Nel torneo difende il titolo il nordirlandese McIlroy, campione uscente in FedEx Cup, ma al momento con il 43esimo posto ha solo la garanzia di disputare il BMW Championship. Rory dovrebbe classificarsi in questa occasione tra i primi quattro per essere certo di andare alla finale con un turno di anticipo. Stesso discorso per Francesco Molinari: potrebbe accedere al Tour Championship con un piazzamento tra i top 7 evitando di giocarsi tutto tra due settimane. Sono tra i primi trenta, ma di misura, Jason Day (29esimo) e Sergio Garcia (30esimo). entrambi sono legati sia alla loro prova che a quanto faranno gli altri, salvo a chiudere il discorso terminando in alta classifica a Boston.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *