La storia: “Mamma, oggi ho fatto golf !”

LA LETTERA DI STEFANO GHIRARDI CHE DA SETTE ANNI RACCONTA QUESTO SPORT AI BAMBINI DI UN ASILO VENETO

In un momento in cui il golf è nel mirino, ho chiesto a un appassionato di raccontare la sua storia speciale: Stefano Ghirardi di sua spontanea iniziativa fa conoscere il golf ai bambini di un asilo a Conegliano (Tv). Lo fa per passione, mosso dallo “spirit of the game”. Una bella storia: chiunque sia d’accordo può condividerla, basta un clic. (s.l.)

“Le regole del Golf: si comincia da piccoli, anzi piccolissimi.

Anno 2010, Conegliano (Treviso): la coordinatrice dell’asilo Umberto I frequentato da mio figlio viene a sapere, durante la giornata di presentazione delle famiglie, che mi occupo di golf. Mi chiede subito se voglio far parte del comitato dei genitori che affiancano le maestre nella presentazione degli sport ai bambini.

Stefano Ghirardi (foto Facebook)

Chiamo la Federgolf Veneto per conoscere il programma per le scuole, ma mi dicono il progetto inizia dalle elementari. A questo punto voglio capire cosa succede in altri Paesi. Chiamo amici golfisti in Svezia e Norvegia che mi confermano che da loro i programmi per il golf iniziano a tre anni. Richiamo la Federazione, spiego che vorrei comunque fare questa azione informativa e mi danno la disponibilità del materiale per le scuole.

Nell’impossibilità di portare i bambini in un vero campo da golf, sia per i costi del pulmino che per la distanza (minimo quaranta chilometri) optiamo per una soluzione interna, ma per me più complicata. Pensando che avrò a che fare con bambini dai quattro anni e mezzo ai sei, cerco sul web materiale adatto e quindi preparo un video montando pezzi di cartoni animati della Walt Disney con tema il golf. I suggerimenti di Pippo e Topolino rompono il ghiaccio, un tappeto verde e i golf set dei miei figli fanno il loro dovere. Palline ovunque in giro per la scuola (quelle vuote per lo swing). E’ il delirio, ma per le insegnanti invece è un successo!

Per un bambino, non è importante quanti colpi fa a vuoto o quanti servono per mettere la palla in buca, l’importante è giocare. È lì, che vedi l’impegno vero, la soddisfazione di raggiungere l’obiettivo.   

Stefano Ghirardi

Alla fine della “lezione”, una pallina da golf in regalo a tutti i bambini, da portare a casa a mamma e papà e dire: “oggi ho fatto golf”.

Dopo sette anni e due figli che ormai frequentano la scuola elementare, continuo a fare parte del comitato sport. Dall’anno scorso sono riuscito a coinvolgere una mamma golfista, che mi aiuta a portare avanti la missione. Fino ad oggi all’asilo Umberto I sono stati fatti quindici eventi dimostrativi.

Lo scorso anno, a fine scuola, sono riuscito ad organizzare un corso di golf per bambini di età 5 anni e mezzo e 6 anni con l’aiuto del maestro Andrea Signor, presso un campo pratica nelle vicinanze di Conegliano.

Risultato (ogni anno): trenta bambini e 180 adulti (due genitori e quattro nonni circa) che sanno che in Italia, oltre al calcio, esiste anche il golf. Investimento per evento: tre ore del mio tempo, materiale informativo (o fotocopie), trenta palline da golf, ovviamente tutto a carico della passione.”

TUTTO SULLA RYDER CUP 2022 A ROMA

SEGUI GOLFANDO SU FACEBOOK E SU TWITTER @GOLFTGCOM

NEWS DI GOLF IN BREVE: CLICCA, LEGGI E SEGNALA LA TUA

STORIE DI GOLFLE BELLE DEL GOLF – GUARDA LE FOTO

SCHEDA: DIECI ANNI DI GIOCATORI AZZURRI SULL’EUROPEAN TOUR

LE LEZIONI DEL MAESTRO FERRUCCIO CROTTI

IL GOLF NELLA TESTA: PARLA LA MENTAL COACH SONJA CARAMAGNO

“GIOCO A GOLF PERCHE’… ” CLICCA E FINISCI LA FRASE

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “La storia: “Mamma, oggi ho fatto golf !”

  1. Ottima intuizione, e un bellissimo gesto per avvicinare anche i più piccoli a questo bellissimo sport atto allo spirito di aggregazione, coordinazione e concentrazione..bravo Stefano!!

  2. La chiamerei Grande Soddisfazioni anche perchè non è stato facile ad raggiungere gli obiettivi della vita.E in più anche l’impegno e tempo e stratanta passione ma sacrificio al primo posto Caro Amico mio Massimo Rispetto.
    Ciao Stefano avanti così.
    GIAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *