Renato Paratore a Mauritius non si fa il regalo di compleanno più bello

Il primo playoff non lo si dimentica mai: Renato Paratore si è giocato al playoff la vittoria all’Afrasia Bank Mauritius Open. Nello spareggio a tre il romano è purtroppo uscito per primo: a vincere è stato Rasmus Hojgaard con un eagle alla terza buca supplementare. Secondo, come Paratore, il terzo protagonista della sfida, ossia Antoine Rozner.

I tre avevano chiuso in perfetta parità (-19) il quarto giro del secondo evento dell’European Tour 2020, disputato a Heritage Bel Ombre nell’isola di Mauritius.

Uno svedese precoce

Il 18enne Rasmus Hojgaard è il più giovane danese a vincere sul circuito e anche il più precoce, poiché ci è riuscito dopo appena cinque tornei disputati, battendo il connazionale Thomas Bjorn, andato a segno al 24esimo.

Renato Paratore

Rasmus Hojgaard (Getty Images).

Ha girato in 68 (-4, un eagle, quattro birdie, due bogey) agganciando a -19 con un birdie sul green finale Paratore, già in clubhouse, e Rozner, che invece è arrivato dopo di lui e ha mancato il birdie vincente. Poi Rasmus ha mostrato la freddezza di un veterano nello spareggio con la sequenza vincente birdie-birdie-eagle alla buca 18 (par 5) contro i tre birdie del francese.

Renato Paratore, una grande rimonta

Ottimo avvio di 2020 per Renato Paratore autore di una gara in rimonta partendo dal 22esimo posto e passando per il 12esimo e per il sesto. Nell’ultimo giro è partito molto forte salendo in vetta con cinque birdie in nove buche. Frenata con due bogey alla 10 e alla 13 e il recupero con altri due birdie, l’ultimo alla 18 per mettere pressione ai suoi avversari. La buca finale, dove ha segnato quattro birdie in altrettanti passaggi, non gli è stata amica nel playoff. Palla nel rough e poi in acqua con il secondo colpo.

Certo, la seconda vittoria in carriera sarebbe stata un ottimo regalo per i 23 anni che Renato Paratore compirà il prossimo 14 dicembre ma grinta e determinazione sono tornate quelle di una volta.

Si è ben difeso Lorenzo Gagli, (26esimo) mantenutosi in media classifica con un parziale di 69 (-3) a chiudere, frutto di sei birie e di tre bogey.

Segui la pagina Facebook di Golfando… e iscriviti al gruppo.

Patrick Reed penalizzato di due colpi: perde l’Hero World Challenge… per due colpi – VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *