La prima volta da pro di Joaquin Niemann: dal Cile al Texas

Il golf è fatto di tante belle storie. Una delle tantissime riguarda Joaquin Niemann, pronto a debuttare tra i professionisti sul PGA Tour al Valero Texas Open. Il suo idolo – oltre all’inarrivabile Tiger Woods – è Sergio Garcia.

Joaquin Niemann in azione.

Joaquin Niemann in azione.

Dopo aver guidato per un anno il World Amateur Golf Ranking, il 19enne cileno vorrebbe affermarsi anche sul PGA Tour. “Penso di essere pronto – le parole della vigilia – e non vedo l’ora di dimostrarlo”.

Cresciuto nel mito di El Nino, nella giro di prova Joaquin Niemann ha giocato nove buche al fianco del campione iberico. “E’ stato molto gentile. Mi ha riempito di consigli spiegandomi che in questo sport c’è sempre da imparare. E che ci saranno alti e bassi, il segreto sarà quello di non innervosirsi quando le cose non andranno al meglio”.

Come se non bastasse il cileno ha provato il campo dell’Augusta National con Garcia e un certo Olazabal.

AUGUSTA Joaquin Niemann, Sergio Garcia e Jose Maria Olazabal nel giro di prova prima della gara (foto Afp).

AUGUSTA Joaquin Niemann, Sergio Garcia e Jose Maria Olazabal nel giro di prova prima della gara (foto Afp).

Giovanissimo, Niemann ha vinto la medaglia Mark H. McCormack assegnata ogni anno dal Royal and Ancient Golf Club di St Andrews ai migliori giocatori dilettanti al mondo.

Joaquin Niemann e tre inviti ai Major Usa

Così facendo ha strappato la qualificazione all’U.S. Open e all’Open Championship. Con il successo al Campionato Amateur America Latina 2018, ha invece ottenuto l’invito per il Masters dove
ha rimediato un’uscita al taglio. Chiaro che nessuno gli chiedeva nulla di più: si tratta di un’esperienza significativa e che gli ha consentito di farsi vedere nel golf che conta. Così Niemann ha strappato un contratto di sponsorizzazione importante con Adidas.

Joaquin Niemann al Valero Texas Open farà il debutto sul green da professionista proprio accanto a Garcia (che rientrerà in gara dopo l‘incubo Masters 2018). Un sogno, quello del cileno, pronto a diventare realtà.

Chi invece non ci sarà in Texas sarà Francesco Molinari, fermato da un dolore alla spalla. Chicco sarà costretto a una sosta di 15 giorni prima di tornare in campo: “Ho avuto un problema – ha detto – alla spalla nel corso del RBC Heritage e così ho preferito non rischiare. Mi dispiace molto non essere in Texas, comunque riprenderò partecipando al Wells Fargo Championship“. Il Wells Fargo si giocherà dal 3 al 6 maggio.

Segui la pagina Facebook di Golfando… e iscriviti al gruppo.

I post del maestro di golf Ferruccio Crotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *