Obama spese 3,6 mln di dollari (pubblici) per giocare con Tiger Woods

Un green fee leggermente salato quello pagato per un weekend golfistico di Barack Obama nel 2013. Nel febbraio di tre anni fa il presidente Usa volò in Florida per prendere alcune lezioni dal suo storico maestro Butch Harmo. Non solo: lo fece per giocare per la prima volta con Tiger Woods. Oggi escono i bilanci di quella trasferta dal 15 al 18 febbraio a Palm Beach: 3,6 mln di dollari dei contribuenti Usa.

US President Barack Obama (R) walks past golfer Tiger Woods (R) as he arrives for an event honoring the 2013 Presidents Cup golf teams on June 24, 2014 in the East Room of the White House in Washington, DC. Looking on are PGA Commissioner Tim Finchem (L) and golfer Zach Johnson (2L). AFP PHOTO/Mandel NGAN / AFP PHOTO / MANDEL NGAN

WASHINGTON – Barack Obama e Tiger Woods a un evento per la Presidents Cup 2013 alla Casa Bianca . Con loro il PGA Commissioner Tim Finchem e Zach Johnson (foto Afp)

In piena campagna elettorale, sul Washington Times spunta un resoconto del Government Accountability Office, una sezione investigativa del Congresso che indaga sulle spese dell’amministrazione. Lì sono state ricostruite le spese del Dipartimento della Difesa e Sicurezza Nazionale. Una cifra abnorme: 3,6 milioni di dollari.

US President Barack Obama arrives on the 18th hole of the Mid-Pacific Country Club's golf course December 21, 2015 in Kailua, Hawaii. Obama and the First Family are in Hawaii for vacation. / AFP / BRENDAN SMIALOWSKI

HAWAII – Obama nel dicembre 2015 al Mid-Pacific Country Club, a Kailua. (foto Afp)

Per le lezioni e il giro con Tiger Woods (all’epoca n.2 al mondo) al circolo “Floridian Yacht and Golf Club” si dovette far ricorso all’Air Force One. Ogni spostamento dell’aereo costa 200mila dollari all’ora. E non basta: per logistica e soprattutto sicurezza furono mobilitati aerei militari da Texas e dal New Jersey, imbarcazioni della Guardia Costiera, auto a noleggio e un numero imprecisato di uomini dei servizi. E il totale delle spese non tiene conto di stipendi e trasferte pagati proprio ad agenti segreti e/o militari in servizio al “Floridian”.

Dai registri della Casa Bianca risulta che il 15 febbraio 2013 Obama volò dalla Joint Base Andrews di Washington (dove fisicamente c’è l’Air Force One) fino a Chicago per una serie di incontri sull’economia. Poi volò a Palm Beach per un “periodo di vacanza” del presidente. E quindi di nuovo alla base a Washington.

IL DOCUMENTO INTEGRALE

DONALD TRUMP E I GUAI CHE ARRIVANO DAL GOLF

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “Obama spese 3,6 mln di dollari (pubblici) per giocare con Tiger Woods

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *