Ryder Cup in Italia, l’ispezione è terminata Ecco tutte le parole che hanno detto

E adesso non resta che lavorare e incrociare le dita: è passata in archivio la visita ispettiva della Commissione della Ryder Cup per esaminare la candidatura  a ospitare l’edizione 2022. Il bilancio di questi due giorni è pienamente positivo: il Bid Management Team, il pool di ispettori guidato da Richard Hills, Direttore della Ryder Cup, ha potuto constatare il pieno sostegno al progetto della Federazione Italiana Golf da parte del governo, della Regione Lazio, del Comune di Roma e del Coni.

Ryder Cup, ispezione a Roma

Ispezione per la Ryder Cup, la foto di gruppo (foto di Giorgio Maiozzi /Uthopia)

A seguito delle visite ispettive tutte le altre nazioni in corsa (oltre all’Italia, ci sono Austria, Germania, Portogallo e Spagna) avranno tempo fino al 30 aprile 2015 per consegnare la documentazione necessaria. Le singole candidature saranno poi esaminate dalla Ryder Cup Europe, coadiuvata da un pool di esperti. Il Paese vincitore sarà designato a fine ottobre.

LE PAROLE CHE HANNO DETTO – Giovanni Malagò, presidente del Coni “Crediamo molto nella validità di questa candidatura. C’è un clima di grande positività e di entusiasmo da parte della Commissione degli ispettori. Credo che sia innegabile l’impegno e lo sforzo della Federazione Italiana Golf a sostenere Roma 2022. Il Sistema Italia ha dimostrato grande unità e coesione e stiamo facendo di tutto per meritare la fiducia”

Nicola Zingaretti: presidente Regione Lazio: “Per Roma e per il Lazio un’altra difficile sfida da vincere. Una nuova splendida avventura da vivere. La Ryder Cup rappresenta per gli esperti, gli addetti ai lavori e gli appassionati un evento unico, specchio di uno sport che negli ultimi anni ha conquistato molti  proseliti. Il tempo e le energie per organizzare tutto al meglio non ci mancano davvero. Perché crediamo fortemente che Roma possa divenire la Capitale anche del Golf”

Ignazio Marino, sindaco di Roma –  “Nella mia esperienza americana ho conosciuto bene il golf e so che è una bellissima disciplina. Saremmo felicissimi di ospitare questo prestigioso torneo e sappiamo che nel 2022 la nostra città sarà molto cambiata. Stiamo rilanciando l’immagine di Roma nel mondo. Faremo del nostro meglio e garantiamo tutto il supporto utile per raggiungere questo obiettivo. Vinceremo”.

Franco Chimenti, presidente Federgolf – “Dal Governo al Coni, l’Italia schiera un fronte compatto. Lavoriamo tutti al massimo per lo stesso obiettivo. Del resto è in palio una candidatura che darebbe lustro non solo al golf, ma a tutto il Paese”

Richard Hills, capo delegazione Ryder Cup – “Disputare in Italia la Ryder Cup “sarebbe lo strumento ideale per promuovere ancora meglio il golf nel vostro Paese, specie tra i più giovani”

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *