Il golf per la ricerca: ai Roveri in campo per studiare il diabete Mellito di Tipo 1

Riceviamo e pubblichiamo

Domenica 19 giugno al Royal Park I Roveri di Fiano (To) scatta la “diabete Mellito di Tipo 1 Cup”. E’ una gara di beneficenza 18 buche Stableford tre categorie, organizzata da Edelfa Chiara Masciotta. Alla gara seguirà una cena in cui ricavato sarà devoluto all’associazione Aiuto Giovane Diabetico e al Dipartimento di Sanità Pubblica Pediatrica dell’ospedale Regina Margherita di Torino.

Continua a leggere

Linn Grant batte tutti (anche Stenson) nello Scandinavian Mixed

Linn Grant
Linn Grant (Foto Getty Images)

Una svedese profeta in patria davanti al capitano (svedese) di Ryder Cup. Linn Grant, 22 anni, ha vinto la seconda edizione dello Scandinavian Mixed con nove colpi di vantaggio su Henrik Stenson. Da ricordare la performance di Carolina Melgrati, amateur azzurra leader assoluta dopo il primo giro e ventesima domenica pomeriggio.

Continua a leggere

Il golf finisce in tribunale: 17 professionisti contro il PGA Tour

PGA Tour
CENTURION CLUB Le pettorine pronte per il primo giro delle LIV Golf Invitational Series a Londra (foto di Adrian DENNIS / AFP)

Finirà probabilmente in tribunale il braccio di ferro tra PGA Tour e i golfisti professionisti che hanno scelto di giocare sulla SuperLega araba. Come preannunciato, dal circuito Usa è arrivata la tolleranza zero verso chi sta giocando la prima delle Liv Golf Series, a Londra.

Continua a leggere

Phil Mickelson dopo Dustin Johnson: gioca nella SuperLega araba, addio PGA Tour

AUGUSTA, GEORGIA Phil Mickelson con Dustin Johnson nel giro di prova al Masters 2020 (Foto di Patrick Smith / Getty Images via AFP)

“Nella rete dello squalo Greg Norman finisce il pesce più grosso”. E’ il titolo azzeccato di un pezzo sul New York Post sull’ultima bomba che scuote il golf mondiale. Dopo quattro mesi di volontario esilio Phil Mickelson torna a parlare e lo fa per annunciare la sua partecipazione giovedì a Londra al LIV Golf Invitational, prima gara delle LIV Golf Series. Dopo 32 anni uno dei mostri sacri del golf saluta tutti e cambia circuito. E’ la fine di un’epoca.

di Sauro Legramandi
Continua a leggere

Lorenzo Scalise e Dodo Molinari, weekend da top ten

Lorenzo Scalise
HRADEC KRALOVE, REPUBBLICA CECA Lorenzo Scalise (Foto di Johannes Simon/Getty Images)

Dopo l’ottimo sabato sul versante femminile (tre azzurre nelle prime dieci al Ladies Italian Open) è arrivata una domenica con un doppio piazzamento da top ten per i professionisti italiani. Protagonisti Lorenzo Scalise e Dodo Molinari.

Continua a leggere

Ladies Italian Open 2022 a Morgane Metraux | Alessandra Fanali seconda

Morgane Metraux
Morgane Metraux

L’appuntamento con la storia del golf, speriamo, è solo rimandato. Alessandra Fanali è arrivata al playoff a tre a Ladies Italian Open ma la prima vittoria azzurra nella competizione di casa non è ancora arrivata. A vincere a Margara (par 72) è stata Morgane Metraux (67 70 69).

Continua a leggere

Tra Roma e la Ryder Cup 2023 spunta… la Tiburtina

I cantieri senza fine della via Tiburtina preoccupano Federgolf in vista dell’arrivo a Roma a settembre 2023 della Ryder Cup. Per chi non lo sapesse ancora la Ryder Cup di golf è terza manifestazione sportiva per importanza mediatica dopo le Olimpiadi e la finale dei mondiali di calcio. Un evento dove la Capitale e l’Italia non possono fare brutta figura.

Continua a leggere

Il caddie di Justin Thomas e quella bandiera finalmente “tolta” a Phil Mickelson

caddie
TULSA, OKLAHOMA Justin Thomas e il caddie Jim “Bones” Mackay sulla buca 18 dopo il quarto giro PGA Championship 2022 a Southern Hills (Foto di ROSS KINNAIRD / Getty Images via AFP)

C’è un altro vincitore al PGA Championship 2022. Se Justin Thomas ha alzato il Wanamaker Trophy lo deve anche al suo caddie  Jim “Bones” Mackay. Domenica 22 giugno quest’uomo ha ricaricato le batterie di Thomas, gli ha fatto recuperare i sette colpi di svantaggio su Pereira e lo ha consegnato alla storia del golf. E Bones (membro della Caddy Hall of Fame dal 2017), oltre alla percentuale sulla vittoria, si è preso anche una grandissima soddisfazione personale su Phil Mickelson con il quale aveva lavorato “solo” per un quarto di secolo.

Continua a leggere