Qatar Masters, avanti Paratore e Molinari Crespi e Manassero non passano il taglio

Ancora un taglio superato per Renato Paratore: il giovane azzurro, raddoppiando il parziale di 69 (-3) iniziale, è salito dal 22° al decimo posto con 138 (-6) colpi nel Commercial Bank Qatar Masters. Ha guadagnato undici posizioni Edoardo Molinari, 44° con 141 (71 70, -3), mentre sono usciti nuovamente al taglio Marco Crespi, 75° con 144 (76 68, par), il cui tentativo di rimonta con un 68 (-4) si è fermato a un colpo dalla meta, e Matteo Manassero, 118° con 151 (76 75, +7).

Bernd Wiesberger

Bernd Wiesberger

Sono al vertice con 135 (-9) l’austriaco Bernd Wiesberger (69 66) e i sudafricani George Coetzee (68 67) e Branden Grace (67 68), che precedono di un colpo l’argentino Emiliano Grillo, il coreano Byeong-hun An e lo scozzese Marc Warren (136, -8).

Paratore ha cominciato a grande andatura dalla buca 10 infilando quattro birdie sulle prime nove, poi il ritorno con un bogey. In altalena Molinari, tuttavia dopo cinque birdie e tre bogey il bilancio Continua a leggere

Lee Westwood salva un inglese che sta annegando e diventa il nuovo Baywatch

Su Twitter Lee Westwood è già stato ribattezzato Leewatch, facendo il verso a David Hasselhoff del famosa serie cult Baywatch. Lui, giustamente, tiene i toni bassi e lascia capire di aver fatto “solo” il suo dovere. Il 41enne ex numero uno del mondo infatti si è tuffato nel mare di Barbados per salvare la vita a un imprenditore in pensione che stava annegando. Missione compiuta: l’anziano è salvo ma la storia fa il giro del mondo.Lee Westwood

Il fuori programma venerdì ai Caraibi quando un inglese, Colin Davies, malato di Parkinson, è entrato nelle acque dell’oceano.

“Appena in acqua ho capito che qualcosa non andava – ha raccontato ai reporter del Birmingham Mail – Le mie gambe non si muovevano più. Mia moglie Linda non poteva sentirmi urlare. Invece le urla sono arrivate alla famiglia accanto a noi sulla spiaggia: in un secondo un uomo muscoloso mi ha afferrato e, con grande cura ma gentile, mi ha fatto uscire e mettere seduto. Ero così sconvolto che non sono nemmeno riuscito a ringraziare quel samaritano” Continua a leggere