Abu Dhabi HSBC Championship, Tommy Fleetwood concede il bis

Fra i tre litiganti il quarto se le gode: l’Abu Dhabi HSBC Championship è stato vinto da Tommy Fleetwood per il secondo anno consecutivo. Manassero ha chiuso al 30esimo posto, Bertasio al 53esimo.

ABU DHABI Tommy Fleetwood festeggia col trofeo dopo aver vinto per il secondo anno di fila l’HSBC Golf Championship (foto Afp)

Continua a leggere

Tommy Fleetwood vince la Race to Dubai 2017, a Rahm l’ultima gara

La Race to Dubai è compiuta: grazie al black out di Justin Rose nel quarto giro, Tommy Fleetwood è il miglior giocatore sull’European Tour 2017. All’irascibile Jon Rahm il DP World Tour Championship Dubai.

Race To Dubai Tommy Fleetwood

Tommy Fleetwood con la compagna Clare Craig e il figlio Franklin dopo la vittoria nella Race to Dubai al Jumeirah Golf Estates di Dubai (foto Afp)

Continua a leggere

Open de France – Le Golf National, Parigi – 2017

Sul campo dove si giocherà la Ryder Cup 2018 vince l’inglese Tommy Fleetwood

 

Parla inglese l’edizione numero 101 dell’Open de France: a vincere è stato Tommy Fleetwood con 272 colpi (67 68 71 66, -5). Fleetwood ha avuto la meglio per un colpo sul Peter Uihlein (273, -11) solo all’ultima buca. Lo statunitense ha sbagliato il driver alla buca 18.

Open de France

Tommy Fleetwood con il trofeo (foto Ornella Parigi)

Continua a leggere

Molinari sempre primo al BMW PGA Championship: con lui il coreano An

Il sigillo di Francesco Molinari anche sul terzo giro del BMW PGA Championship: Chicco chiude davanti a tutti, a -14 colpi complessivi (202, 65 69 68). Per l’italiano sognare è lecito e gli scongiuri sono d’obbligo in vista del quarto e ultimo giro a Wentworth. Chicco ha chiuso a -14 ma non è solo: al comando con lui c’è il coreano An (71 64 67), capace di restare in gara fino alla 18esima e recuperare il colpo di distacco e pareggiare. A Wentworth hanno vinto Rocca (1996) e Manassero (2013)

Francesco Molinari

Francesco Molinari (foto Afp)

Nello score di giornata An ha girato a -5, contro il -4 dell’italiano. Ma nulla è perduto e la sfida finale (si spera) è rimandata di 24 ore.

Difendendosi bene dall’assalto degli altri giocatori, Molinari chiude la giornata con il rammarico per i birdie mancati di poco alla 9-10 e 11 e un gioco poco lucido nel finale.Dopo l’errore alla 14, è arrivato il jolly alla buca 16 imbucando un lungo putt per salvare il par e chiudere poi la 17 e 18 con qualche errore dal tee e un po’ di sfortuna (l’ultimo approccio tocca la bandierina ed esce di pochissimo).

La classifica si è notevolmente allungata e sono rimasti in pochi ad avere i numeri per ribaltare la situazione: il thailandese Thongchai Jaidee, terzo con 204 (-12), l’inglese Tommy Fleetwood, quarto con 205 (-11), Miguel Angel Jimenez, quinto con 206 (-10), e lo svedese Alex Noren, sesto con 207 (-9).

Matteo Manassero (-2) perdendo qualcosa nel finale recupera ed è 35esimo. Domenica alle 13:15 (le 14:15 in Italia) in coppia con il koreano An la partenza dell’azzurro. Forza Francesco!

HOLE-IN-ONE E ALBATROSSContinua a leggere