Open Italia – Day 3

IL GOLF ES UMANO
E’ il nome sin troppo chiaro di un sito americano. Qualche volta è davvero troppo umano. Prendete questa foto: buca 1, par 5 e un Campione spedisce il secondo colpo non proprio vicino alla buca. La sua pallina finisce contro la recinzione e s’insacca sotto una montagna di foglie. Quanto volte è accaduto a uno di noi? Io dico 100 volte (al ribasso). Lui non si scompone, leva una a una le foglie e non droppa. Finisce in bunker, esce piazzando la pallina a un metro e poi chiude in par. Di chi stiamo parlando? Di Danny Willett, Masters Champion.willett1

SEI ALL’OPEN?
Sei al Milano? Sei passato in questi giorni e hai scattato una foto? Clicca e manda Continua a leggere

Open Italia, la parola agli azzurri

image“E’ stato un ottimo inizio – ha detto Francesco Molinari – come l’anno scorso, forse anche meglio. Sono partito subito molto bene con birdie sulle prime due buche, poi ho avuto un momento di assestamento e sulle seconde nove sono riuscito ad accelerare il ritmo. Tutto bene, però, è solo una partenza. C’è pressione su di me, ma il fatto di essere in vetta non l’aumenta. Ero teso e nervoso sulle prime buche, anche perché c’è molto in palio questa settimana, poi sono riuscito a gestire bene le emozioni”. Nel suo score sei birdie senza bogey come per Wiesberger, ventinovenne viennese con due titoli nell’European Tour.

Edoardo Molinari ha spiegato: “Non sono riuscito a prendere il ritmo giusto, faticando soprattutto nei tee shot. Per il gioco espresso, il ‘-1’ va considerato un ottimo score. Qualcosa non ha funzionato, ma non so spiegarmi il perché. Nei giri di prova tiravo diritto dal tee e Continua a leggere

Open d’Italia: 2 azzurri dalle pre-qualifiche A Torino dentro Maccario e Bernardini

FedergolfFederico Maccario e Marco Bernardini hanno conquistato i due posti a disposizione nel field del 71° Open d’Italia nella prequalifica (18 buche, stroke play) che si è svolta sul tracciato del Circolo Golf Torino. Maccario ha prevalso con 67 colpi precedendo di due Bernardini e Joon Kim (69), Per designare il secondo ammesso all’Open è stato necessario uno spareggio nel quale si è imposto appunto Bernardini.

Hanno fornito una buona prestazione Pietro Ricci, Lorenzo Magini, Stefano Pitoni, Paolo Terreni e Andrea Signor, quarti con 70 e fuori Continua a leggere