Playoff FedEx Cup, a Boston si entra nel vivo

Arriva settembre ed entrano nel vivo i playoff di FedEx Cup con ben 10 milioni di dollari al primo classificato dopo la quarta gara. Questa settimana si gioca a Boston il Dell Technologies Championship. In campo Francesco Molinari e altri 95 professionisti che hanno superato il primo dei tre tagli al Northern Trust. Successivamente si ridurranno a 70 prima del BMW Championship (14-17 settembre) e saranno in 30 nel Tour Championship (21-24 settembre). A Boston il montepremi è di 8.750.000 dollari.

FedEx Cup

NORTON (Massachusetts) Tutto pronto per il Dell Technologies Championship (foto Afp)

Continua a leggere

Dustin Johnson is back: vince il Northern Trust al playoff

C’è voluta una buca di playoff ma alla fine Dustin Johnson ce l’ha fatta. Il numero uno del mondo ha ribaltato i pronostici dopo il terzo giro e ha vinto il Northern Trust. Spieth era partito con tre colpi di vantaggio ma davanti a un DJ così ispirato c’è stati poco da fare. Il numero uno  è quindi tornato al successo dopo cinque mesi imponendosi con 267 colpi (65 69 67 66, -13). Verrà ricompensato con un assegno da 1.575.000 dollari.

 Dustin Johnson

WESTBURY Dustin Johnson stringe la mano a Jordan Spieth dopo il putt alla buca 18 (Foto Afp)

Continua a leggere

Northern Trust: Molinari non passa il taglio, quattro in vetta

Con un +4 dopo due giri Chicco Molinari chiude la sua avventura al Northern Trust. Nell’ultima gara prima dei quattro playoff di FedEx Cup, l’italiano ha girato a +3, per totali 144 colpi in due giorni (71, 73). Big all’attacco sul percorso del Glen Oaks Club, a Old Westbury (New York). Il montepremi è di 8.750.000 dollari.

 Northern Trust

WESTBURY Fowler e un colpo tra le nuvole del Northern Trust (foto Afp)

Continua a leggere

Francesco Molinari ancora numero 14 al mondo: eguaglia il suo record e quello di Dodo

Non si ferma la marcia verso l’alto di Francesco Molinari. Chicco è passato dal 16esimo al 14esimo posto nel World Ranking. Molinari ha eguagliato il record azzurro di tutti i tempi in merito alla posizione più alta raggiunta da un italiano. Il primato lo deteneva lui stesso insieme al fratello Edoardo. Dietro ai due torinesi Costantino Rocca, che si è fermato al 18esimo, e Matteo Manassero approdato al 25esimo.

Francesco Molinari

Francesco Molinari impegnato al The Players Championship a Sawgrass (Florida) nel maggio 2016 (foto Afp)

Continua a leggere

Tra reni, Justin Bieber e Hollywood Bubba Watson vince al Northern Trust e torna n.4

Bubba Watson istrione del golf a stelle e strisce: con Spieth fuori al taglio, Bubba ha vinto per la seconda volta in tre anni il Northern Trust Open. Sembra facile scriverla così, invece sul percorso di Riviera le cose sono andate in ben altro modo:  Watson era dietro di due colpi a quattro buche dalla fine ma ha tirato fuori attributi, classe e forza per infilare due birdie nelle ultime tre. Così ha superato Jason Kokrak e ha tenuto a distanza l’australiano Adam Scott. E adesso, piccolo dettaglio, è tornato numero 4 al mondo.  Al momento della premiazione fuori programma con la figlia Dakota protagonista assoluta.

 Bubba Watson premiato a Riviera davanti alla piccola Dakota Watson

Bubba Watson premiato al Riviera davanti alla figlia Dakota

E qui finisce il resoconto strettamente sportivo della settimana californiana di Bubba Watson. Media e social network hanno documentato la vita parallela del 38enne della Florida lontano dai green, una specie di vita parallela e per niente segreta.  Continua a leggere

Northern Trust, Spieth umano: non passa il taglio

Capita anche ai più grandi: Jordan Spieth non ha passato il taglio al Northern Trust Open, sul percorso del Riviera CC a Pacific Palisades in California e avrà un weekend libero non previsto. Il numero uno del ranking ha compromesso la sua prestazione con la prima giornata di gara quando ha chiuso in 79 colpi un giro da 71.

Jordan Spieth studia un putt al Riviera (Afp)

Otto colpi sono tanti da recuperare anche per un campione come l’americano che nel secondo giro ha messo a segno un bel 68, score degno del suo nome ma insufficiente per andare a premi. Spieth ha finito in 123esima posizione.

 

Morale della favola: saluti e baci e due giorni di riposo extra. Jordan non bucava un taglio dal febbraio 2015.

Adesso sotto con il campo pratica e la palestra: il prossimo appuntamento per Spieth sarà il 10 marzo al Valspar Championship dove è defending champion. Continua a leggere

PGA, James Hahn ha vinto a Riviera E chiamerà Riviera la sua prima bimba

Aggiungetelo pure all’elenco dei nomi più strani per un bimbo o una bimba. Falco, Oceano, Apple, Peaches forse non sono niente davanti a Riviera. Così infatti James Hahn vorrebbe chiamare la bimba che vedrà la luce tra qualche settimana. Il motivo è semplice: Hahn ha vinto domenica a sorpresa il Northern Trust Open, giocatosi appunto sul percorso di Riviera, a Pacific Palisades (California).

James Hahn Il pro americano ma di chiare origini coreane, ha battuto alla terza buca di playoff un ritrovato Dustin Johnson e Paul Casey. In conferenza stampa, James ha ammesso di aver toccato il cielo con un dito e di essere intenzionato a dare il nome del percorso alla sua nascitura. “Ne parlerò seriamente con mia moglie” ha detto. Speriamo che lei lo convinca a cambiare idea…

Le stranezze – James Hahn finora era il classico carneade del golf sul circuito PGA:  nel suo scarno palmares due successi nel Canadian Tour (2009) e uno nel Web.com Tour (2012).
Continua a leggere