Lydia Ko accetta la sfida: la bottiglietta si ferma sul wedge – VIDEO

Nuovo tormentone virale: dopo tutti i vari challenge a fin di bene (ultimo il mannequin) , ora la sfida si gioca sull’acqua. Si chiama #evianBottleFlipChallenge la gara “lanciata” da Maria Sharapova nelle scorse settimane a Lydia Ko. La neozelandese di origini sudcoreane ha subito accettato.

Lydia Ko

SINGAPORE – Lydia Ko durante una conferenza stampa (Foto Afp)

Continua a leggere

Il golf alle Olimpiadi figlio di un dio minore

Che golf è tornato dalle Olimpiadi dopo i 112 anni di sabbatica assenza? Secondo me un golf figlio di un dio minore, probabilmente inferiore a qualsiasi gara pro che seguiamo settimana dopo settimana. Ammetto di non essere riuscito a seguire buca dopo buca la gara maschile e ho visto ancora meno di quella femminile (il commento tv non incentivava…) ma mi resta l’impressione che il golf olimpico sia strano, fuori da ogni schema: troppo freddo, con pochi brividi e agonismo in quantità ridotte.

(From L to R) New Zealand's Lydia Ko with silver, South Korea's Park Inbee with her gold medal, China's Feng Shanshan with Bronze pose on the podium of the Women's individual stroke play at the Olympic Golf course during the Rio 2016 Olympic Games in Rio de Janeiro on August 20, 2016. / AFP PHOTO / Jim WATSON

RIO – Da sinistra a destra Lydia Ko, Park e Feng Shanshan (foto Afp)

Continua a leggere

KPMG Championship, Brooke Henderson batte Lydia Ko: è nata una stella?

Presto forse per dirlo ma il golf femminile ha una nuova stella. O stellina; la 18enne canadese Brooke Henderson ha battuto la numero uno al mondo Lydia Ko e ha vinto il suo primo major, il KPMG Women’s PGA Championship. Decisivo un birdie alla prima buca di playoff dopo aver recuperatodue colpi alla neozelandese nelle seconde nove. Le due hanno chiuso il quarto giro appaiate a -6.

SAMMAMISH, WA - JUNE 12: Brooke Henderson of Canada poses with the trophy after winning the KPMG Women's PGA Championship at the Sahalee Country Club on June 12, 2016 in Sammamish, Washington. Scott Halleran/Getty Images for KPMG/AFP

SAMMAMISH (Washington) – Brooke Henderson posa col trofeo dopo la vittoria al KPMG Women’s PGA Championship (foto Afp)

Continua a leggere

TUTTE LE BELLE DEL GOLF – FOTO

Ecco le bellezze che si incontrano sui circuiti di tutto il mondo, partendo da Paige Spiranac e tante altre.Keatie Kearney

Molte di loro sono già campionesse affermate, altre – speriamo lo diventeranno il prima possibile.
Paulina2


Scatti più o meno rubati e soprattutto social: clicca e guarda la gallery. Continua a leggere

IMBUCATO – Selfie del golf 15: Speciale Pro

Riproponiamo, aggiornata, la gallery dei selfie dei famosi. Clicca qua e mandaci il tuo

Toglietemi tutto ma non un selfie. Un vecchio adagio di un altrettanto vecchia reclame calza a pennello per la mania tutta social di scattarsi una foto in una situazione particolare, con un personaggio particolare o in posto comunque particolare. Al fascino (e alla richiesta) di un selfie non si negano nemmeno i professionisti di golf, immortalati primo o dopo una gara nelle situazioni più diverse.

PHOENIX, AZ - MARCH 20: Sei Young Kim of South Korea poses for a selfie with the trophy after winning the LPGA JTBC Founders Cup at Wildfire Golf Club on March 20, 2016 in Phoenix, Arizona. Todd Warshaw/Getty Images/AFP

PHOENIX – Sei Young Kim (Sud Corea) (Foto Afp)

Se lo fa Jordan Spieth (vincitore dei primi due major del 2015) o Lydia Ko (numero uno del ranking mondiale) non puoi farlo anche tu? Dai, prendi il tuo smartphone, sfoglia l’album delle foto e scegline una delle tante scattate sul green. Quindi clicca qua e inviala. Oppure twittala con l’hashtag #golfando.

Hyo Joo Kim

Immagine 1 di 10

Hyo Joo Kim (Sud Corea) dopo la vittoria nel Pure Silk Bahamas LPGA Classic (foto Afp)


Continua a leggere

Nuova Zelanda, Diana Luna deve recuperare

Diana Luna ha iniziato al 60° posto con 74 (+2) colpi l’Isps Handa New Zealand Women’s Open, al Clearwater Golf Club (par 72) a Christchurch in Nuova Zelanda. E’ partita a forte andatura la sempre più convincente danese Nicole Broch Larsen, leader con 66 (-6) colpi, ma non è riuscita ad allungare il gruppo. E’ al secondo posto con un colpo di ritardo la francese Justine Dreher (67, -5), sono al terzo con 68 (-4) la scozzese Pamela Pretswell e la transalpina Gwladys Nocera e al quinto con 69 (-3) la neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale, e l’australiana Cathryn Bristow.
Continua a leggere

Lydia Ko in campo per il Nepal: ai terremotati le vincite della prossima gara

Lydia KoLa tragedia del Nepal scuote anche il mondo del golf: Lydia Ko, attualmente numero uno del ranking mondiale, ha fatto sapere che devolverà alle popolazioni nepalesi quanto vincerà nella prossima gara.

La neozelandese, di chiare origini asiatiche, sarà impegnata nel North Texas Shootout che mette in palio 195mila dollari per la vincitrice mentre il montepremi totale è di circa 1,3 milioni di dollari. “So cosa si prova – ha detto la 18enne – perché ne abbiamo subito uno fortissima in Nuova Zelanda due anni fa e ha distrutto molte famiglie. Voglio pensare a quelle persone, belle e innocenti davanti a un evento naturale così catastrofico”.

Lydia Ko nel 2015 ha gà incassato premi per 908mila dollari e guida la money list dell’LPGA.

Golfiste o modelle? Il dilemma a Singapore

HSBC-Womens-Champions-20156

Golfiste o modelle?

E’ in corso  l’edizione 2015 del HSBC Women’s Champions a Singapore ma in attesa dei risultati occhi puntati sulle ore che hanno preceduto il tee-time del LPGA Tour. Otto delle prime dieci giocatrici del mondo hanno infatti posato come modelle. Tra loro la neozelandese Lydia Ko (numero uno assoluta), le due coreane Inbee Park (2) e Chella Choi, Michelle Wie (6), Suzann Pettersne (5), la campionessa uscente Paula Creamer, poi la svedese Anna Nordqvist e Jessica Korda.

Golfiste o modelle ?

Golfiste o modelle ?

Gli abiti appartengono alla collezione primavera estate dello stilista Shangai Tang.

SEGUI “GOLFANDO” SU FACEBOOK

“GIOCO A GOLF PERCHE'”- SCRIVILO AL NOSTRO BLOG

IMBUCATO – IL SELFIE DEL GOLF

Bubba Watson e Lydia Ko unici giocatori sul circuito americano con un tatuaggio

Ibrahimovic e WatsonIl primo a sinistra nella foto è Zlatan Ibrahimovic, 33 anni, egocentrico attaccante del PSG e 15 milioni di euro incassati nel 2014. A destra Bubba Watson, 37 anni, istrionico giocatore professionista di golf e 15 milioni di dollari incassati nel 2014. Il primo ha decine di tatuaggi, li ostenta e non fa notizia. Il secondo ne ha uno solo, minimalista e fa notizia: Bubba Watson è l’unico professionista sul tour americano ad avere un tattoo visibile.

Oddio… visibile fino a un certo punto: sfidiamo qualsiasi lettore a individuare il disegno sul corpo del campione Usa. A chi piace la caccia al tesoro consigliamo di non leggere oltre.

Lydia Ko

Lydia Ko e il tattoo sul polso destro

A chi si arrende sveliamo l’arcano: il piccolo tatuaggio è sull’anulare sinistro di Bubba, proprio sul dito dove si porta la fede nuziale. C’è scritto ANGIE, ossia il nome di sua moglie.

Anche sul versante femminile c’è una giocatrice tatuata: si tratta dell’attuale numero uno al mondo, Lydia Ko. L’atleta neozelandese dalle chiare origini coreane ha un tatuaggio sul polso destro: sulla pelle c’è scritto in caratteri romani IV XXVII XIV, vale a dire “April 27, 2014” la data della sua prima vittoria sul LPGA Tour.

Il tatuaggio sulla mano di Bubba

Il dettaglio del tatuaggio sull’anulare di Bubba Watson

Chi ostenta e chi no – Perché tanto “pudore” da parte dei professionisti del golf? Per una lunga serie di motivi. A partire dall’etichetta, ossia quelle regole non sempre scritte che caratterizzano il gioco del golf.

Il look del giocatore è praticamente sempre lo stesso: cambiano i colori (spesso sgargianti) ma non l’accoppiata calzoni lunghi-maglietta maniche corte.

Quindi pelle da disegnare e mostrare ce n’è poca. Poi lo stile: presentarsi in un circolo americano o britannico con una storia decennale sfoggiando magari tre stelle stampate sul collo non sarebbe visto di buon grado.

Da non dimenticare gli sponsor che, per molti giocatori, sono la prima fonte di guadagno.
SEGUI “GOLFANDO” SU FACEBOOK

“GIOCO A GOLF PERCHE'”- SCRIVILO AL NOSTRO BLOG

IMBUCATO – IL SELFIE DEL GOLF

Lydia Ko nuova regina del golf a 17 anni

Mentre l’Italia si gode le belle prove di Francesco Molinari e Renato Paratore, il golf femminile mondiale ha una nuova regina: in testa al ranking mondiale c’è la neozelandese Lydia Ko. Non si tratta di un avvicendamento qualsiasi, di un passaggio di consegne: Lydia è in vetta alla classifica a soli 17 anni, mai nessuno è salito così in alto così giovane. La pro (di origini sudcoreane) supera addirittura Tiger Woods che conquistò il ranking maschile nel 1997 a ventuno anni. L’ex numero uno è Park In-Bee, sudcoreana 22enne. 

Lydia Ko

SEGUI GOLFANDO SU FACEBOOK

“GIOCO A GOLF PERCHE'”- SCRIVILO AL NOSTRO BLOG

IMBUCATO – IL SELFIE DEL GOLF