Farmers Insurance, finalmente Jason Day

Alla fine il Farmers ha un vincitore: Jason Day. Alla ripresa dello spareggio, interrotto per oscurità domenica sera dopo cinque buche, l’australiano ha subito superato con un birdie Alex Noren, che ha concluso con un bogey dopo aver mandato la palla in acqua.

Day, 30enne di Beaudesert, ha portato a undici i titoli nel circuito, comprensivi di un major, dove non vinceva dal 2016, più volte costretto a periodi di riposo per dolori alla schiena. Ha ricevuto un assegno di 1.242.000 dollari. Continua a leggere

Jason Day lascia in lacrime il WGC Dell Match Play: “Mia madre deve essere operata”

Un velo di tristezza sulla prima giornata del WGC Dell Technologies Match Play: Jason Day, ex numero uno e campione uscente, si è ritirato. L’australiano è corso dalla madre in Ohio che verrà sottoposta a un intervento chirurgico per un tumore al polmone. Jason, in lacrime, resterà lontano dalle gare per diverso tempo.

Jason Day

AUSTIN Jason Day in conferenza stampa dopo il ritiro dal World Golf Championship – Dell Technologies Match Play (foto Afp)

Continua a leggere

PGA: Jason Day vince anche The Players Ottimo Molinari, un fiocco rosa per Cink

Jason Day sempre più re del golf mondiale, al punto che qualcuno ritira fuori il paragone con Tiger Woods. L’australiano ha vinto anche The Player Championship, settima affermazione sulle ultime 17 gare giocate del PGA Tour. A Sawgrass in Florida, il 28enne ha chiuso con un totale di 273 colpi, ben 15 sotto il par (63-66-73-71).  Il numero uno al mondo si porta a casa quasi un milione e novecentomila dollari di prima moneta.

Così, la gara che doveva cambiare la classifica mondiale ha di fatto sancito la netta superiorità di Day. Spieth non ha infatti passato il taglio, un altalenante McIlroy si è fermato troppo presto. Niente taglio nemmeno per Fowler (campione uscente) e Mickelson.

PONTE VEDRA BEACH, FL - MAY 15: Jason Day of Australia celebrates with son Dash, wife Ellie and daughter Lucy after winning during the final round of THE PLAYERS Championship at the Stadium course at TPC Sawgrass on May 15, 2016 in Ponte Vedra Beach, Florida. Mike Ehrmann/Getty Images/AFP

PONTE VEDRA BEACH – Jason Day festeggia la vittoria con il figlio Dash, la moglie Ellie e la piccola Lucy (Foto Afp)

Continua a leggere

The Players, Day in testa, vola Molinari Buca in uno di Wilcox: mancava dal 2002

Non è mancato nulla nel secondo giro del The Players: il maltempo, l’oscurità, la vetta conquistata da Jason Day (-14), una hole-in-one dopo 14 anni e il più che promettente sesto posto di Francesco Molinari (-9)

PONTE VEDRA BEACH, FL - MAY 13: Jason Day of Australia reacts to his tee shot on the 11th hole during the second round of THE PLAYERS Championship at the Stadium course at TPC Sawgrass on May 13, 2016 in Ponte Vedra Beach, Florida. Mike Ehrmann/Getty Images/AFP

PONTE VEDRA BEACH – Jason Day dopo il tee shot della 11 (foto Afp)

A Ponte Vedra Beach in Florida Day è stato fermato dall’oscurità alla buca 14 quando il suo scorse segnava un eloquente -14, appunto: l’australiano ha lasciato a tre colpi Shane Lowry (133, -11), che ha già portato a termine il secondo giro. Tra i concorrenti  in clubhouse sono al terzo posto con 134 (-10) Cameron Tringale, Alex Cejka e Jonas Blixt e al sesto, alla pari con Molinari, anche Boo Weekley, Colt Knost, Jerry Kelly e Gary Woodland. Continua a leggere

The Players, Jason parte con il record Molto bene Chicco Molinari che chiude a -6Day

Francesco Molinari, con un tonico 66 colpi (-6) ha finito al settimo posto la prima giornata al The Players Championship. Il battistrada è l’australiano Jason Day, numero uno del world ranking, che ha eguagliato il record del giro con un gran 63 (-9). Ha provato a tenerne il passo l’inglese Justin Rose, secondo con 65 (-7) alla pari con Cameron Tringale, Bill Haas, Brendan Steele e l’irlandese Shane Lowry, mentre sono insieme a Molinari il sudafricano Ernie Els, Hudson Swafford, Brooks Koepka, Daniel Berger e Boo Weekley.

PONTE VEDRA BEACH, FL - MAY 12: Francesco Molinari of Italy lines up a putt on the fifth green during the first round of THE PLAYERS Championship on May 12, 2016 in Ponte Vedra Beach, Florida. Sam Greenwood/Getty Images/AFP

PONTE VEDRA BEACH – Francesco Molinari studia la traiettoria sulla buca 5 durante “The Players” (foto Afp)

Sono nelle parti alte della graduatoria Zach Johnson, 13° con 67 (-5), il tedesco Martin Kaymer e il giapponese Hideki Matsuyama, 23.i con 68 (-4), e navigano in media Bubba Watson, 33° con 69 (-3), Phil Mickelson, Dustin Johnson e l’inglese Danny Willett, 41.i con 70 (-1). Continua a leggere

Augusta Masters, Spieth è sempre in vetta Ma arriva McIlroy: ho trovato il bonus…

Nonostante il vento, Jordan Spieth mantiene la leadership ad Augusta con 140 colpi (66 74, -4). Dietro di lui in gran rimonta un certo McIlroy che si è portato dal nono al secondo posto con 141 (70 71, -3). Fatica il numero uno mondiale, Jason Day, 15° con 145 (+1).

Sono in corsa ancora in tanti, a iniziare da Scott Piercy e da Danny Lee, terzi con 142 (-2), per proseguire con Brandt Snedeker, Soren Kjeldsen e Hideki Matsuyama quinti con 143 (-1). Hanno chances anche i classificati all’ottavo posto con 144 (par): Dustin Johnson, Daniel Berger, Sergio Garcia, Danny Willett, Shane Lowry, Kiradech Aphibarnrat e il dilettante Bryson DeChambeau, vincitore dell’US Amateur, che sull’ultima buca ha perso la seconda posizione per un triplo bogey da inesperienza (72, par).

AUGUSTA, GEORGIA - APRIL 08: Rory McIlroy of Northern Ireland judges the wind on the fourth tee during the second round of the 2016 Masters Tournament at Augusta National Golf Club on April 8, 2016 in Augusta, Georgia. Kevin C. Cox/Getty Images/AFP

AUGUSTA – Rory McIlroy “studia” il vento sulla buca 4 (Foto Afp)

I delusi – Hanno ceduto Paul Casey e Justin Rose, 23.i con 146 (+4) dopo un 77 (+5) realizzato da entrambi, e dovrà rassegnarsi a subire la tradizione negativa del “Par 3 Contest” Jimmy Walker. Fuori dai giochi Bubba Watson (campione uscente), ultimo dei 57 rimasti in gara con 150 (+6). Continua a leggere

Augusta Masters, quattro i nomi da battere Il destino di due Watson, la favola Herman

di Sauro Legramandi (@Sauro71)

Che il Masters abbia inizio! Gli appassionati non chiedono altro e sono pronti a fare le ore piccole davanti alla tv con un tablet in mano per interagire e sentirsi un po’ in campo. Giovedì 7 aprile prende il via l’80esimo Masters Tournament con 89 professionisti di 24 nazioni diverse: dopo aver avuto due rappresentanti dal 2010 al 2014, anche quest’anno l’Italia starà alla finestra, come nel 2015. In palio un montepremi di 10 milioni di dollari, cifra superata solamente dai 10,5 di The Players Championship (12-15 maggio a Sawgrass, Ponte Vedra Beach, Florida). Si gioca in un tempio del golf, l’Augusta National, in Georgia.

AUGUSTA, GEORGIA - APRIL 04: Rory McIlroy of Northern Ireland plays his shot from the sixth tee during a practice round prior to the start of the 2015 Masters Tournament at Augusta National Golf Club on April 4, 2016 in Augusta, Georgia. Harry How/Getty Images/AFP

AUGUSTA – Rory McIlroy in un giro di prova al Masters (foto Afp)

Continua a leggere

All’Arnold Palmer prima top ten per Molinari Vince Jason Day, nuovo n.2 al mondo

Prima top ten stagionale per Francesco Molinari: l’italiano chiude al nono posto con 278 colpi (-10) l’Arnold Palmer Invitational a Orlando in Florida. Per Chicco decisivi gli ultimi due giri giocati in un crescendo di forma e risultati.

ORLANDO, FL - MARCH 20: Jason Day of Australia walks off the 18th green with his wife Ellie and children Dash and Lucy following the final round of the Arnold Palmer Invitational Presented by MasterCard at Bay Hill Club and Lodge on March 20, 2016 in Orlando, Florida. Sam Greenwood/Getty Images/AFP

Orlando – Jason Day festeggia la vittoria sulla buca 18 con la moglie Ellie e i figli Dash e Lucy (Foto Afp)

La vittoria è andata all’australiano Jason Day con 271 (-17), “graziato” da Kevin Chappell, secondo con 272 (-16) dopo un bogey sull’ultima buca. Al terzo posto con 274 (-14) Troy Merritt e lo svedese Henrik Stenson.

Al vincitore 1.134.000 di dollari e il secondo posto nel World Ranking davanti a McIlroy (27°, -6).

L’australiano, in classifica, ha 10,78 punti, il numero uno Spieth 11,09. Per Day, 29enne di Beaudesert, i titoli nel circuito sono ora otto, comprensivi di un major (PGA Championship 2015) e di un WGC (Accenture Match Play 2014). Continua a leggere

Dopo McIlroy e Spieth, Jason Day nuovo n.1

Un ricambio così veloce in vetta al World Ranking non lo si vedeva da anni. Una frenesia di numeri uno bruciati in poche settimane: Jason Day da ieri è in vetta alla classifica, subentrando a Rory McIlroy che, a sua volta, si era alternato con Jordan Spieth per una questione di centesimi di punto.

BMW Championship - Jason Day e il figlio Dash

BMW Championship – Jason Day e il figlio Dash

Il balzo decisivo per l’australiano è stata la vittoria (-22) nel BMW Championship, la terza delle quattro gare dei Playoffs che concludono la FedEx Cup e il PGA Tour 2015. Per lui si tratta della quinta vittoria stagionale (un major compreso, US PGA Championship) e la settima in carriera.

Sul percorso del Conway Farms GC (par 71), a Lake Forest nell’Illinois, Day (per lui 1.485.000 dollari) ha lasciato a sei colpi Daniel Berger (268, -16), a sette Scott Piercy (269, -15) e a otto J.B. Holmes, Rickie Fowler e Rory McIlroy.

Impressionanti le condizioni di forma di Day, 28enne du Beaudesert, che sta mostrando un ottimo gioco e con numeri di rilievo. Basta ricordare che ha vinto quattro delle ultime sei gare a cui ha partecipato e che nelle altre due si è classificato 12°.
Continua a leggere