The Players: Si Woo Kim trionfa e diventa il più giovane vincitore sul PGA. Molinari sesto

Occhi puntati sulla Florida dove tutti i big del golf mondiale si sfidano sul percorso di Sawgrass per il The Players Championship.

(Lunedì 15 maggio) – Appuntamento con la storia per Si Woo Kim: il sudcoreano ha vinto il The Players Championship a soli 21 anni. Così è diventato il più giovane vincitore di sempre sul PGA Tour, abbassando di ben 24 mesi il precedente record di Adam Scott (a 23 anni trionfò sul Tour nel 2004).  Per lui un assegno di 1.890.000 dollari. Conferma il grandissimo momento di forma Francesco Molinari, sesto finale a Ponte Vedra Beach in Florida.

The Players

PONTE VEDRA BEACH Il campione uscente Jason Day consegna a Si Woo Kim il trofeo di The Players (Fonte Afp)

Continua a leggere

Shell Houston Open, vince J.B Holmes Chicco Molinari fuori da Augusta

Niente italiani all’Augusta Master di questo fine settimana: Francesco Molinari ha chiuso lo Shell Houston Open al 57° posto (-3) mentre per accedere al primo major dell’anno… doveva vincere “Mi spiace non essere presente al mio sesto Master consecutivo. Spero di tornare presto protagonista” ha scritto su Twitter.

In Texas ha vinto J.B. Holmes che ha avuto la meglio dopo due buche di playoff su Johnson Wagner  e Jordan Spieth.

Shell Houston Open - Final Round

J.B. Holmes (Foto AFP)

Il 35enne di Campbellsville (Kentucky), che rendeva sei colpi a Spieth in vetta dopo tre turni, ha effettuato un gran giro finale in 64 (-8,) con nove birdie, di cui sette sulle prime otto buche, e con un bogey ed è entrato da leader in club house attendendo in campo pratica per oltre un’ora l’arrivo degli altri.

Alla prima buca supplementare è uscito Spieth con un bogey e alla seconda Holmes ha colto il quarto titolo in carriera con il secondo par di fila contro il bogey di Wagner.

Il vincitore  ha ricevuto un assegno di 1.188.000 dollari su un montepremi di 6,6 milioni di dollari. (fonte Federgolf)

SEGUI “GOLFANDO” SU FACEBOOK

“GIOCO A GOLF PERCHE'”- SCRIVILO AL NOSTRO BLOG

IMBUCATO – IL SELFIE DEL GOLF

Africa Open, avanti solo Molinari e Crespi J.B. Holmes parte bene al WGC Cadillac

Al termine della seconda giornata dell’Africa Open resta al comando Matt Ford (-6) per un totale di -11 mentre perde terreno il co-leader di ieri Kevin Phelam (giro in par). Ad un colpo lo spagnolo De La Riva (-10) seguito da un terzetto di giocatori a -8. Grande rimonta del tedesco Kieffer (-9 di giornata) che guadagna 83 posizioni e si piazza al sesto posto.Due italiani passano il taglio,entrambi in 61esima posizione a -1:  Edoardo Molinari con cinque birdie, due bogey e un doppio bogey e un ottimo Marco Crespi ( 6 birdie nelle ultime 8 del suo percorso ).Per Renato Paratore (par) il -3 purtroppo non basta. (a cura di Gianpaolo Cincione)

Invece, la giornata iniziale del WGC Cadillac Championship, il primo dei quattro tornei del World Golf Championships (il mini tour mondiale i cui eventi fanno parte del calendario di tutti i circuiti più importanti) si è dipanata sotto il segno di J.B. Holmes autore di uno straordinario 62 (-10) con cui ha dato subito una scossa alla classifica. Al Trump National Doral (par 72), a Miami in Florida, dove non gareggiano giocatori italiani, Holmes ha lasciato a quattro colpi Ryan Moore (-6), e a sei  Levy, Rickie Fowler e Dustin Johnson, che appare veramente tonico dopo il lungo stop che si era imposto per problemi personali.

Non all’altezza Matt Kuchar, Keegan Bradley, i nordirlandesi Rory McIlroy e Graeme McDowell, lo spagnolo Sergio Garcia e l’inglese Justin Rose, 27.i con 73 (+1), e ha nuovamente accusato incostanza di gioco Phil Mickelson, 39° con 74 (+2) alla pari con Brandt Snedeker, Webb Simpson e con l’inglese Ian Poulter.