Ecco i nove campi da golf più pericolosi al mondo

A volte ci vuole del fegato per giocare a golf. Il coraggio serve quando si prenota una partenza in uno qualsiasi dei nove percorsi etichettati come i “più pericolosi” al mondo. Dalla Corea al Sudafrica, dagli Stati Uniti all’Indonesia: si tratta di percorsi dove il rischio minore è prendersi un’insolazione o una polmonite.
Continua a leggere

Il Golf nella storia – di Luca Ravinetto

Questo testo è stato interamente pensato e scritto per il nostro blog da Luca Ravinetto, maestro di golf e raffinato scrittore. A lui un grazie di cuore (Sauro Legramandi)

 

Questo racconto è la storia del Golf unita alla storia comune, ogni evento citato è assolutamente vero, tratto da libri di storia e niente è di fantasia. La storia racchiude il germe di tante cose che ci accadono continuamente, a conoscerla si capisce meglio ciò che sta succedendo, a non conoscerla ci si frega con le proprie mani.

Continua a leggere

Quanto male fa una pallina da golf in fronte? Chiedilo a Jessica

La prossima volta che tu, giocatore di golf, dimentichi di urlare fore quando la tua pallina prende una direzione pericolosa pensa a Jessica Crabb. Ricordati di lei e condividi questo post sulle bacheche dei circoli e dei tuoi compagni di gioco. Perché chi non avvisa che la sua pallina da golf ha preso una traiettoria sbagliata e pericolosa può fare male. Molto male. Chi è Jessica Crabb? E’ una ragazzina statunitense colpita in piena fronte da una pallina da golf.

Pallina da golf in testa

Un tweet di Jessica qualche giorno dopo l’incidente

Continua a leggere

Sud Corea, “evirato nel sonno perché gioca troppo a golf”

La storiaccia brutta arriva dalla provincia sudcoreana. Un uomo di 50 anni è stato evirato nel sonno dalla moglie che ha gettato il pene nel wc di casa. La donna è stata subito indagata ma nei suoi confronti non è stato ancora emesso nessun provvedimento restrittivo. Confessando il tentato omicidio, la 54enne ha spiegato il movente del gesto.
Evirato nel sonno Continua a leggere

C’era una volta il golf

Altro che acciaio, grafite o carbonio: “appena” un secolo e mezzo fa il golf si giocava solo con legni veri e ferri veri. Era uno sport d’altri tempi che ha mantenuto intatto il suo fascino. Un fascino che va oltre il vintage. Certe attrezzature sono praticamente preistoriche, figlie della loro epoca e segnate dal loro tempo. Oggi, come per altre discipline sportive, anche il golf ha i suoi pezzi d’antiquariato. E il golf all’asta è sempre di più una realtà.

In Italia capita di trovare qualche legno sulle bancarelle dei mercatini specializzati “in cose di altre case”. Spesso non se ne comprende a fondo il valore. Ci sono “bastoni” infilati tra mobilia divorata dai tarli e sedie impolverate. Meglio così: con pochi euro gli appassionati possono portarsi a casa legni di cent’anni fa.

Golf all'asta

Un pezzo di storia del golf: il primo trofeo vinto da Bobby Jones nel 1916. La casa d’aste Bonhams lo venderà il 23 maggio (Foto Bonhams)

Continua a leggere

Luca Ravinetto, maestro di golf che scrive storie… di golfisti

Luca Ravinetto è maestro di golfisti ma non solo. E’ un professionista che, come i colleghi, organizza la sua giornata lavorativa in base alle richieste di noi comuni giocatori. Un’ora in campo qua, mezz’ora in campo pratica là. Tee shot da raddrizzare qua, putter da calibrare là. E’ questo l’universo che circonda un “normale” professionista di golf. Ravinetto è andato oltre perché è dotato di un notevole spirito di osservazione. Spirito che dispensa sia correggendo i suoi allievi in tre club toscani (San Miniato, Vicopelago e Bellosguardo) sia guardandosi attorno. Osservando, appunto.Luca Ravinetto golfisti

Continua a leggere

Golf – Ryder Cup a Roma, Montali in Parlamento: “Niente fondi pubblici ai privati e business plan coperto al 67%”

La Ryder Cup a Roma mette di nuovo piede in Parlamento. Il ruolo del portavoce, davanti alle Commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato, tocca a Gian Paolo Montali. Il direttore del progetto Ryder Cup 2022 ha risposto punto per punto ai dubbi dei commissari, partendo da Federico D’Incà (M5s)..

Ryder Cup a Roma

Gian Paolo Montali

Continua a leggere

Ryder Cup, arrivano 40 milioni di euro da Infront – Malagò: “In Italia pratiche di autolesionismo”

Due firme in due giorni per avvicinarsi alla Ryder Cup di Roma 2022. Dopo la fidejussione annunciata dal governo, la Federazione ha firmato l’intesa con Infront. Il gruppo di marketing sportivo verserà nelle casse federali 40 milioni di euro in 11 anni e una revenue sharing per la parte dei ricavi superiore al minimo garantito. La copertura si snoda in un arco temporale lunghissimo: da qui al 2028 il progetto Ryder Cup 2022 prevede 129 eventi complessivi sotto l’egida Infront. Si tratta di 11 Open d’Italia, 88 gare dell’Italian Pro Tour e trenta eventi del percorso Road to Roma 2022.

Ryder Cup

Luigi De Siervo (Infront), Franco Chimenti, Gianpaolo Montali

Continua a leggere

Ryder Cup, arriva la garanzia del governo: è ufficiale, si farà a Roma

Ryder Cup, quando meno te l’aspetti il sogno diventa realtà. Dal governo è arrivata la fidejussione a garanzia chiesta dal board inglese della competizione. Il via libera ai 97 milioni di euro è arrivato nella tarda serata di martedì. Una bella notizia giunta a margine della spiegazione del Def da parte di Gentiloni.

Ryder Cup Continua a leggere