La promessa di John Daly: “Non giocherò mai più per la USGA”

Eufemisticamente parlando diciamo che John Daly non l’ha proprio presa bene. Davanti al rifiuto della USGA di concedergli l’uso della golf car durante il Senior US Open di Denver, l’americano ha mandato tutti a quel paese. “Non giocherò mai più una gara organizzata dalla USGA, non mi meritano” ha detto John.

TUCSON John Daly impegnato nel Cologuard Classic 2018) (foto Afp)

TUCSON John Daly impegnato nel Cologuard Classic 2018 (foto Afp).

Continua a leggere

Golfista chiede di poter passare: aggredito a colpi di putter

Il Kickingbird Golf Course di Danforth, vicino alla città di Edmond. Segnatevi questo percorso se vi capita di viaggiare negli Stati Uniti e di cercare un po’ di svago nel verde in Oklahoma. Se invece foste amanti del golf pericoloso e decideste di non ascoltare questo consiglio, non chiedete mai al team che vi precede di farvi passare.

Golf pericoloso

Eddie Aday e William Hickman nella foto segnaletica della polizia di Edmond.

Continua a leggere

Discovery e PGA Tour, ecco come vedere il golf in tv

Rivoluzione in vista nel mondo del golf e dei diritti tv: Discovery e PGA Tour hanno trovato un accordo per creare una multipiattaforma internazionale dove, in televisione e su qualsiasi device, verranno trasmessi i live e i momenti più importanti del Tour. Tra i vari scenari che apre un accordo simile c’è anche quello di vedere prossimamente le gare del circuito statunitense sui canali Eurosport 1 o 2 che oggi sono sui Sky (canali 210-211) e Mediaset Premium (canali 372-373)

Continua a leggere

Golf e ambiente, sei circoli premiati per “Impegnati nel verde”

Quello tra golf e ambiente è un binomio sempre più diffuso e affermato: ne sanno qualcosa i sei circoli virtuosi premiati a Soiano del Lago durante lo scorso Open d’Italia. Questo genere di riconoscimento arriva dalla Federazione e premia chi è in prima fila per la sostenibilità ambientale.

Golf e ambiente

Foto di gruppo al termine della premiazione a Soiano del Lago.

Continua a leggere

Sessismo e golf: rimosso un manifesto troppo esplicito in Irlanda

Golf, sessismo e marketing estremo sono gli ingredienti di una storia che arriva dall’Irlanda. Tutto inizia da una campagna pubblicitaria del “Liberties”, night club di Buncrana, cittadina della contea di Donegal. Per lanciare il locale i gestori del locale notturno hanno deciso di affiancare la cartellonistica stradale alla campagna online. E hanno scelto l’immagine qui sotto.

BUNCRANA Il cartellone pubblicitario, un condensato di sessismo e luoghi comuni (foto Twitter).

BUNCRANA Il cartellone pubblicitario, un condensato di sessismo e luoghi comuni (foto Twitter).

Continua a leggere

C’era una volta il golf / Rocca e gli altri in campo in cravatta per l’Hickory Trophy

Bastoni di legno, calzoni alla zuava e giocatori sul green con la cravatta. Quando il golf era uno sport rigorosamente british in campo si andava così. L’etichetta era quasi tutto. Un tuffo indietro cent’anni in quel golf che non c’è più si è visto nei giorni sul campo di Castel Conturbia. In terra novarese si è giocata l’edizione 2018 del Lionel Freedman Hickory Trophy, una sfida d’altri tempi con giocatori che hanno fatto la storia.

AGRATE CONTURBIA Costantino Rocca tra presente e passato (foto di Studio Patrick per The Lionel Freedman Hickory Trophy).

AGRATE CONTURBIA Costantino Rocca tra presente e passato (foto “Studio Patrick” per The Lionel Freedman Hickory Trophy).

Continua a leggere