BMW PGA: vince Noren, Francesco Molinari secondo e vola al 16esimo posto nel ranking

Sempre più in alto: Francesco Molinari sfiora la vittoria nel cosiddetto quinto Major del circuito. Nel BMW PGA Championship Chicco ha inanellato un quarto giro spettacolare che gli ha fatto chiudere la gara con uno strepitoso -9. Purtroppo si è trovato davanti un Alex Noren in versione extraterrestre. Lo svedese a Wentworth è stato capace di girare domenica in 62 colpi (-10 di giornata). Il che significa un -11 finale. Benissimo Nino Bertasio (14esimo) e bene Manassero (30esimo).

Francesco Molinari Alex Noren

WENTWORTH – Alex Noren inonda di champagne il pubblico poco dopo la premiazione del BMW PGA Championship (foto Afp)

Al vincitore un assegno da 1.041.939 euro, a Molinari 694.623, a Bertasio 84.750, a Manassero 48.137. Ma non solo:  Francesco passa dal 31esimo al 16 posto nel World Ranking, due gradini sotto il suo miglior piazzamento in carriera nell’ordine di merito.

Continua a leggere

WGC Dell, Francesco Molinari si ritira – McIlroy eliminato

Finita anzitempo l’avventura di Chicco Molinari al WGC Dell Technologies Match Play.  L’italiano si è infortunato al polso destro nel secondo incontro contro Thongchai Jaidee, (perso 5/3). “Purtroppo – ha scritto su Twitter – sono stato costretto a ritirarmi. Spero che non sia nulla di grave. Mi scuso con gli altri giocatori del mio gruppo e con tutti gli spettatori. Ho dovuto prendere la decisione più saggia”.

WGC

AUSTIN Francesco Molinari sul tee di partenza della buca 15 nel secondo giro del World Golf Championships-Dell Technologies Match Play (foto AFP)

Continua a leggere

Lasse Jensen, albatross da incorniciare al Nedbank Golf Challenge

Giornata da incorniciare per il danese Lasse Jensen al Nedbank Golf Challenge: nel secondo giro il danese ha messo a segno un albatross, ossia tre colpi sotto il par. Jensen ha chiuso in due colpi il par 5 della buca 14 (600 yards), chiudendo al 13esimo posto complessivo. La domanda sorge spontanea: qualcuno ha mai imbucato al volo un par 5? Ecco la risposta

Danish Lasse Jensen plays off the 1st tee during the third round of the 100th French Golf Open on July 2, 2016 at Le Golf National in Guyancourt, near Paris. / AFP PHOTO / DOMINIQUE FAGET

Lasse Jensen in azione all’Open di Francia 2016 (foto Afp)

Continua a leggere

Omega European Masters, vince Alex Noren Paratore rimonta: da 130esimo a settimo

Dopo una buca di playoff con l’australiano Scott Hend, Alex Noren vince l’Omega European Masters in Svizzera, sull percorso del Crans-sur-Sierre GC (par 70), a Crans Montana. Strepitoso Renato Paratore, settimo alla fine dopo la 130esima posizione nel giro d’apertura. Allo svedese un assegno di 450.000 euro su un montepremi è di 2.700.000 euro.

SPRINGFIELD - Un'immagine di repertorio di Alex Noren (foto Afp)

SPRINGFIELD – Un’immagine di repertorio di Alex Noren (foto Afp)

Continua a leggere

Molinari sempre primo al BMW PGA Championship: con lui il coreano An

Il sigillo di Francesco Molinari anche sul terzo giro del BMW PGA Championship: Chicco chiude davanti a tutti, a -14 colpi complessivi (202, 65 69 68). Per l’italiano sognare è lecito e gli scongiuri sono d’obbligo in vista del quarto e ultimo giro a Wentworth. Chicco ha chiuso a -14 ma non è solo: al comando con lui c’è il coreano An (71 64 67), capace di restare in gara fino alla 18esima e recuperare il colpo di distacco e pareggiare. A Wentworth hanno vinto Rocca (1996) e Manassero (2013)

Francesco Molinari

Francesco Molinari (foto Afp)

Nello score di giornata An ha girato a -5, contro il -4 dell’italiano. Ma nulla è perduto e la sfida finale (si spera) è rimandata di 24 ore.

Difendendosi bene dall’assalto degli altri giocatori, Molinari chiude la giornata con il rammarico per i birdie mancati di poco alla 9-10 e 11 e un gioco poco lucido nel finale.Dopo l’errore alla 14, è arrivato il jolly alla buca 16 imbucando un lungo putt per salvare il par e chiudere poi la 17 e 18 con qualche errore dal tee e un po’ di sfortuna (l’ultimo approccio tocca la bandierina ed esce di pochissimo).

La classifica si è notevolmente allungata e sono rimasti in pochi ad avere i numeri per ribaltare la situazione: il thailandese Thongchai Jaidee, terzo con 204 (-12), l’inglese Tommy Fleetwood, quarto con 205 (-11), Miguel Angel Jimenez, quinto con 206 (-10), e lo svedese Alex Noren, sesto con 207 (-9).

Matteo Manassero (-2) perdendo qualcosa nel finale recupera ed è 35esimo. Domenica alle 13:15 (le 14:15 in Italia) in coppia con il koreano An la partenza dell’azzurro. Forza Francesco!

HOLE-IN-ONE E ALBATROSSContinua a leggere