Italian Senior Open, la prima volta di Stephen Dodd – Rocca e Bianco i miglior azzurri

Il gallese Stephen Dodd ha vinto con 204 colpi (69 64 71, -9) la sesta edizione del Senior Italian Open al Golf Club Udine (par 71). Dietro di lui il connazionale Phillip Price, alla prima gara nel circuito, con 205 colpi (-8). Al terzo lo svizzero André Bossert e lo svedese Magnus P. Atlevi (206, -7) e al quinto l’argentino Cesar Monasterio (207, -6).

stephen-dodd-foto-bellicini

UDINE – Stephen Dood (Foto Bellicini

Continua a leggere

Terre dei Consoli Open, il percorso più lungo e con il montepremi tra i più alti

Torniamo a parlare di golf di “casa nostra” dopo tanta Ryder Cup: una Pro Am apre oggi la settimana del Terre dei Consoli Golf Club imperniata sul Terre dei Consoli Open (6-9 ottobre), gara valida per il Challenge Tour e in programma nell’Italian Pro Tour. Si gioca a Monterosi (Viterbo), alle porte di Roma futura sede proprio di Ryder.

terreconsoli

MONTEROSI – La conferenza stampa di presentazione (Foto Immagineprima.com)

“E’ motivo di soddisfazione poter ospitare un evento internazionale – ha detto Edoardo Francesco Caltagirone, presidente del club – ad appena sei anni dal lancio del nostro club. Il percorso è stato progettato sia per accogliere grandi manifestazioni, che per soddisfare le esigenze di ogni tipo di golfista. E’ il primo passo di un programma ambizioso che, in linea con la politica federale, vuole dare un contributo alla diffusione del golf verso la Ryder Cup”. Continua a leggere

#ItalianProTour via con il Nazionale Open In campo anche Manassero, Tadini e Gagli

Torna l’Italian Pro Tour con le sue undici emozionanti gara in giro per lo Stivale. Primo appuntamento sarà il Campionato Nazionale Open, la competizione più antica della FIG in programma al bolognese Le Fonti dal 6 al 9 aprile. La 77esima edizione del torneo vedrà Marco Crespi, Alessandro Tadini, Matteo Manassero, Matteo Delpodio e Lorenzo Gagli. In generale in questi dieci anni l’Italian Pro Tour può vantare numeri che ne certificano lo spessore: oltre 90 gare organizzate, 11.000 professionisti in campo con 8.000 giocatori stranieri impegnati nel circuito. Soltanto nel 2015 sono stati 894 i professionisti che si sono contesi il montepremi complessivo di 1.930.000 euro.

Matteo Manassero (Foto Scaccini)

Matteo Manassero (Foto Scaccini)

 

Il calendario – Con l’introduzione del Senior Open e del PGAI Championship, il calendario si compone, come detto, di ben 11 tappe, compresi due tornei del Challenge Tour e cinque gare dell’Alps Tour. Grande attesa per la 73esima edizione dell’Open d’Italia, che verrà disputato nuovamente al Golf Club Milano dal 15 al 18 settembre.

Il Campionato Nazionale Open – Saranno 120 i partecipanti (107 professionisti) a prendere parte alla prima gara ufficiale: scenderanno in campo anche molti dei migliori amateur del panorama nazionale. Si giocherà sulla distanza di 72 buche, suddivise in 4 round da 18. Dopo i primi due giri resteranno in gara i primi 40 classificati e i pari merito. Continua a leggere

Matteo Delpodio vince l’EMC Challenge all’Olgiata

La prima volta sul Challenge Tour di Matteo Delpodio! Il trentenne torinese ha vinto l’EMC Golf Challenge con lo score di 279 colpi (69 68 71 71, -5) all’Olgiata Golf Club. Piazzato Filippo Bergamaschi che ha chiuso in sesta posizione con 285 colpi (73 71 72 69, +1).

Matteo Delpodio (Foto Alessandro Bellicini)

Matteo Delpodio (Foto Alessandro Bellicini)

Il vincitore ha ricevuto un assegno di 28.800 euro su un montepremi di 180.000 euro e si è messo in corsa per entrare tra i primi 45 dell’ordine d merito (è ora 36°) che andranno a contendersi 15 “carte” per l’European Tour 2016 a novembre in Oman. Secondo a tre colpi l’inglese Gary Boyd, terzi a cinque i francesi Thomas Linard, Edouard Dubois e lo svedese Sebastian Soderberg.

Così gli altri italiani: al 22° posto con 290 (+6) Stefano Pitoni, al 40° con 293 (+9) Francesco Laporta e Andrea Pavan, al 45° (+10) Niccolò Quintarelli, al 50° (+12) Alessandro Tadini e al 58° (+15) il dilettante Luca Cianchetti. Continua a leggere

#Alpstour, a Frassanelle vince Gerard Piris

Lo spagnolo Gerard Piris ha vinto con 132 colpi (65 67, -10) il Frassanelle Open presented by Lyoness, evento di Alps Tour e Italian Pro Tour disputato sul tracciato del Golf Club Frassanelle (par 71), in provincia di Pordenone. 

Gerard Piris

Gerard Piris

La gara è stata ridotta da 54 a 36 buche a causa della persistente pioggia e della mancanza di sufficienti ore di luce per poter far disputare il terzo giro. L’iberico, 26 anni, ha ottenuto il primo successo da pro lasciando a tre colpi l’olandese Jurrian Van Der Vaart (-7) e a quattro il francese Damien Perrier. Continua a leggere

L’Italian Pro Tour punta sui Colli Berici

Conto alla rovescia per l’Alps Tour Colli Berici (14-16 maggio), secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour e settimo torneo dell’Alps Tour 2015. La competizione si giocherà sul percorso del Golf Club Colli Berici di Brendola (Vicenza). Entra nel vivo dunque la stagione di grandi eventi golfistici firmati Italian Pro Tour. Giunto al suo decimo anno, il circuito di gare nazionali allestito dal Comitato Organizzatore Open Professionistic FIG si conferma una vetrina di assoluto prestigio per i talenti emergenti del panorama europeo.

Andrea Maestroni

Andrea Maestroni

Il field – Si gioca sulla distanza di 54 buche e dopo i primi due giri il taglio lascerà in gara i primi 40 classificati e i pari merito. Il montepremi è di 40.000 euro, dei quali 5.800 al vincitore. Fra gli stranieri, spicca il nome dell’inglese Josh Loughrey, attualmente in vetta all’ordine di merito grazie al recente successo nel Tunisian Golf Open. Occhi puntati anche sul francese Alexandre Widemann, sullo spagnolo Jesus Legarrea e sull’inglese Andrew Cooley, tutti già con all’attivo una vittoria nell’ Alps Tour 2015. La nutrita rappresentanza azzurra esprime un interessante mix: se Andrea Maestroni e Gregory Molteni, infatti, possono vantare molte gare nel proprio curriculum; al contrario, Stefano Pitoni ed Enrico di Nitto, sono fra i professionisti da molti meno anni. Continua a leggere

Nazionale Open, Alessandro Tadini vince in rimonta

Alessandro Tadini ha vinto con 281 colpi (74 69 68 70, -7) il Campionato Nazionale Open – Memorial Cavaliere del Lavoro “Gin” Noberasco : è il terzo titolo conseguito in questo torneo dal 42enne piemontese, dopo quelli siglati nel 2009 e nel 2012, arrivato con una gran rimonta finale che gli ha permesso di sorpassare Andrea Perrino (-6), al quale rendeva tre colpi alla partenza per il giro finale.

Alessandro Tadini premiato

Alessandro Tadini

Terzo posto meritato per Andrea Maestroni con 283 (-5), leader nei primi due turni, e ottima prestazione del dilettante Luca Cianchetti, vent’anni da compiere, portacolori del Modena G&CC e da tre anni nella nazionale azzurra, quarto con 284 (-4).

Hanno recuperato nel finale Nino Bertasio ed Continua a leggere

Nazionale Open, Perrino prende il largo Manassero fermato… da un olivo

Andrea Perrino è il nuovo leader con 208 colpi (-8) del Campionato Nazionale Open – Memorial Cavaliere del Lavoro “Gin” Noberasco sull’impegnativo percorso ligure del Golf Club Garlenda (par 72). Il 31enne livornese, nel cui curriculum figurato due titoli e il successo nell’ordine di merito dell’Alps Tour 2009, inizierà il giro finale con tre colpi di vantaggio su Alessandro Tadini (-5) e su Andrea Maestroni.

Andrea Perrino

Andrea Perrino

In quarta posizione con 212 (-4), e anche loro in corsa per il titolo, Leonardo Motta e Marco Archetti e hanno qualche minima possibilità anche Enrico Di Nitto, sesto con 213 (-3), e il brillante dilettante Luca Cianchetti, settimo con 214 (-2).

Non ha probabilmente più chances di successo, salvo un autentico miracolo, Matteo Manassero, ottavo Continua a leggere

Manassero e Maestroni in testa a Garlenda

Matteo Manassero e Andrea Maestroni sono al comando con 67 (-5) colpi dopo la prima giornata del Campionato Nazionale Open – Memorial Cavaliere del Lavoro “Gin” Noberasco che si sta svolgendo sul percorso ligure del Golf Club Garlenda (par 72). Li seguono Corrado De Stefani, terzo con 68 (-4), Simone Baroni e Cristiano Terragni, quarti con 69 (-3), Andrea Zanini e Cristian Lanza, sesti con 70 (-2).

Matteo Manassero

Matteo Manassero

L’evento più longevo del calendario nazionale, nato nel 1935, giunto alla 76ª edizione e secondo per importanza solo all’Open d’Italia, ha aperto la stagione dell’Italian Pro Tour, il circuito di otto tornei che si svolgono sul territorio nazionale, sette internazionali e uno italiano. Continua a leggere