GIOCO A GOLF PERCHE’ / 8

GIOCO A GOLF PERCHE' GENERICAUna lezione di vita – di Roberto 

Gioco a golf perché ti insegna a vivere, a capire l’importanza delle azioni che commetti. Un tiro sbagliato è senza appello, ne prendi le conseguenze, e continui cercando di non commettere lo stesso errore di nuovo.

Così cerco di fare nella vita di tutti i giorni, faccio una cosa e le sue conseguenze, se sbagliate, mi portano a non rifare lo stesso errore e a migliorarmi…..o almeno ci provo.

Buon golf a tutti.
Continua a leggere

GIOCO A GOLF PERCHE’ / 7

Perché lo amo – di Patrizia Riboldi

Gioco a golf perché il mondo mi si apre davanti!
Gioco a golf perché mi misuro con me stessa!
Gioco a golf perché amo la natura!GIOCO A GOLF PERCHE' GENERICA

Gioco a golf perché non finisco mai di imparare!
Gioco a golf perché niente è scontato!
Gioco il golf perché domani sarà un’altro giorno!

Ne avrei mille ancora da dire, ma gioco a golf perché lo amo!

Continua a leggere

GIOCO A GOLF PERCHE’ / 6

La vita senza golf… è soltanto una vita – di Francesco Warren Mascolo

Gioco a golf perchè quando sono in campo o al driving range la mia mente è libera da tutti i pensieri, quelli brutti quelli belli, tutti….

Una specie di “reset” della mia testa dove l ‘unica cosa a cui penso è mettere la palla in buca, arrivarci nel minor numero di tiri possibile. Le emozioni le gioie le incazzature? No, a quelle non ci pensi affatto, quelle arrivano da sole, in automatico. Un buon draw di quelli come Dio comanda ti fa sentire il Re del mondo, un putter sbagliato da 20 cm ti fa sentire lo scemo del villaggio . E sei Re e sei scemo per almeno 76-78 volte nell’arco di 4 ore o giu di li. E tutto questo è bellissimo.

Sei tu solo, contro il campo si è vero puoi anche giocare contro un avversario, ma è secondario, è sempre contro il campo che giochi. E’ lui quello che devi conquistare, sorvolare i malefici laghetti, evitare gli infausti bunker, pregare con tutte le tue forze  gli dei del vento , della gravita’, del piano inclinato che quel tiro a banana abbia minori conseguenze possibili. E capisci tutto in un millisecondo, dal suono della mazza contro la pallina, non hai mica bisogno di guardare, lo sai gia’lo distingui dal suono…. gli occhi confermeranno quello che l’orecchio ha già capito da un po’.

GIOCO A GOLF PERCHE’/5

La mia prima volta… con la pallina – di Riccardo Amante

Essere tifoso dell’Inter e molto dura ed esasperato una volta ho giurato che non ci qualificavamo contro il Lugano mi davo al golf ( cosa che non sapevo nemmeno cosa fosse avevo solo visto una pagina dove c’era scritto che Rocca aveva battuto Tiger Woods). Naturalmente il Lugano si è qualificato e io, da buon siciliano, mantengo le promesse.

Ho quindi cercato il campo pratica più vicino e ci sono andato. C’era un maestro argentino ho chiesto se potevo tirare qualche colpo: lui, gentilissimo, mi ha fatto vedere e mi ha messo in mano un ferro 7  e la prima pallina l’ho spedita a 105 metri.  Così anche la seconda e la terza… Al che il maestro pensava che lo stessi prendendo in giro: ma da quel momento è stato amore a prima vista con questa pallina Continua a leggere

“GIOCO A GOLF PERCHÉ” / 4

Grazie golf – di Davide Roselli

Gioco a golf perché mi permette di incazzarmi da solo e non incolpare nessuno, perché mi mette davanti senza pietà i miei limiti , perché quando sono sul tee della uno , non esiste piú nessuno tra me e la pallina, vederla volare mi fa sognare. E’ il gioco piú bello e cattivo del mondo.

LE PUNTATE PRECEDENTI

GIOCHI ANCHE TU? CLICCA E SCRIVI: GIOCO A GOLF PERCHE’…

“GIOCO A GOLF PERCHÉ” / 3

Non c’è un perché mi piace
– di Laura B.Smith

Mi piace pensare che non ci sia un perchè gioco a golf…

Tutto è iniziato dalla curiosità…curiosità nell’osservare golfers professionisti… Precisione nei movimenti, concentrazione, studio, tecnica, una tensione sottile che sfocia (spesso) in forte emozioni…

E poi l’approccio al primo Golf Club, un verde perfetto, cura nei dettagli, immersione in una dimensione dove passato e futuro momentaneamente svaniscono…

Il silenzio dà voce unicamente alla propria concentrazione e la natura fa da spettatore… E tu che inizi la grande avventura del golf… al primo birdie ti senti come Tiger Woods ed Continua a leggere

“GIOCO A GOLF PERCHE’ ” / 2

IL GOLF CAMBIA LA VITA – di Lukino da Milano

Gioco a Golf due quasi cinque anni… è nato tutto per caso, all’epoca della scintilla avevo trent’anni esatti.  Lavoro a contatto diretto con il pubblico da sempre. Del golf ne avevo sentito parlare da molti, dai clienti in modo particolare, che col tempo sono diventati amici.

Il mio amico Cosimo è canadese, lui veniva al bar per bere un caffè d’orzo, o per un cocktail ogni tanto. Lui, in modo particolare, mi continuava a parlare di questo mondo. Io l’ho sempre ascoltato con diffidenza, cercando di capire cosa volesse dirmi quando mi proponeva di avvicinarmi per lo meno alla pratica, ma la mia pigrizia, la mia presunzione nel pensare che esistessero, solo calcio, calcio, calcio Continua a leggere

“GIOCO A GOLF PERCHÉ” / 1

GIA’, PERCHE’ – di Carlo Maria Lomartire

Sono un principiante incompetente. Ho cominciato qualche mese fa, quasi solo per curiosità, stimolato dall’entusiasmo di alcuni amici ed è bastato poco perché l’entusiasmo prendesse anche me. Ho sentito dire che il golf è come le malattie infantili, che se prese da piccoli rafforzano l’organismo, se contratte avanti con gli anni (è il mio caso) sono pericolose. Battute a parte, a me del golf – di cui non ho ancora adeguatamente sperimentato la componente agonistica – piace, oltre alle solite cose – “si gioca all’aria aperta”, “Si gioca a qualsiasi età” eccetera – in particolare il carattere fortemente “tecnico” della disciplina: ogni singolo colpo richiede molta concentrazione, la tecnica conta molto di più della forza (che, per quello che ho capito fino ad ora, conta pochissimo). Continua a leggere