Golf veloce: un’ora e 53 minuti per giocare 18 buche sul PGA Tour

ATLANTA Joaquin Niemann e il caddie Gary Mathews corrono sulla 18 nel giro finale del Tour Championship (Foto di Cliff Hawkins / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

ATLANTA Joaquin Niemann e il caddie Gary Mathews corrono sulla 18 nel giro finale del Tour Championship (Foto di Cliff Hawkins / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

Il golf veloce è il sogno di tutti i giocatori amateur (e forse non solo). Il golf veloce, anzi velocissimo, è quello di Joaquin Niemann che domenica ha giocato 18 buche del Tour Championship in un’ora e 53 minuti.

Si tratta di un nuovo record per il Tour Championship, finale di stagione di un PGA Tour dove esigenze di gioco e soprattutto televisive spingono per un golf sempre più di corsa e senza pause.

All’East Lake Golf Club di Atlanta, il professionista cileno ha fatto buon viso davanti a cattiva sorte, ossia all’infortunio al polso di Brooks Koepka. Lui e l’americano avrebbero dovuto giocare in coppia e aprire l’ultimo atto del Tour Championship, gara decisiva per la Fedex Cup 2021. In palio c’era un montepremi di 15 milioni di dollari. Niemann e Koepka però erano entrambi fuori dai giochi, vista la trentesima posizione condivisa. Il polso dell’americano ha fatto le bizze e così il cileno si è trovato da solo al via.

Niemann ha giocato spedito le prime buche, chiudendo la numero uno in soli sette minuti. Col passar del tempo si è accorto del “golf veloce” che stava giocando. Visto l’andamento (due doppi bogey), il cileno ha deciso di accelerare quando ha saputo di essere a metà giro dopo solo un’ora e tre minuti. Dalla 10 è suonata quindi la carica per lui, per il caddie Gary Mathews e per i tre volontari che hanno avuto la sfortuna di essere abbinati a lui.

Il golf veloce… paga 405mila dollari

Alla fine il professionista ha chiuso il suo giro in un’ora e 53 minuti, abbassando il record stabilito da Kevin Na sul Tour Championship. Cinque anni fa Na finì in un’ora e 59 minuti. Il primato assoluto sul PGA Tour appartiene invece a Wesley Bryan che al BMW Championship 2017 impiegò un’ora e 28 minuti per tornare in clubhouse.

Joaquin Niemann Foto di Cliff Hawkins / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

Joaquin Niemann Foto di Cliff Hawkins / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

Per essere precisi: Joaquin Niemann ha iniziato il suo giro alle 11:40 del mattino ed era sotto la doccia mezz’ora prima della partenza del primo in classifica, Patrick Cantlay (poi vincitore). 

E lo score? Tutto sommato non ne ha risentito. Il professionista ha chiuso a +4, si è classificato 29esimo nella Fedex Cup 2021 e ha intascato un assegno da 405mila dollari.

GOLFANDO SUI SOCIAL:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

La cura per il nipote Rafita: il par più bello di Niemann

2 risposte a “Golf veloce: un’ora e 53 minuti per giocare 18 buche sul PGA Tour

  1. È ormai diventata una specie di tradizione per chi si trova a giocare da solo l’ultimo giro, spesso organizzata dalla PGA stessa se il giocatore è d’accordo.
    Il golf veloce comunque non è il sogno di nessuno, il golf normale è quello che si dovrebbe poter giocare senza gente che pascola in campo, 54 di hcp che passano la giornata nei boschi e attese infinite causa di maleducazione e incapacità di stare in campo.

    • Signor Arturo , se tutti la pensassero come lei giochereste in pochi eletti e il golf sarebbe destinato ad un lento declino.
      Altro discorso è la maleducazione, assolutamente da deprecare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *