Chef in Green 2021, undici tappe da giocare e gustare

Undici tappe, un calendario che abbraccia tutta l’estate e tanti chef che non vedono l’ora di rimettersi in gioco. Si è inaugurato a Tolcinasco Chef in Green 2021, un circuito speciale che coniuga alta cucina e puro piacere sportivo. Gli chef si misurano in cucina e in campo, accompagnati da golfisti esperti e appassionati.Il contest è ideato e guidato da Roberta Candus (Golf&Gusto). La formula si è affermata negli anni portando sul green chef qualificati per avvicinarli a uno sport che naturalmente favorisce le relazioni sociali e che come la cucina richiede attenzione e disciplina.

Chef in Green 2021, il calendario

Quest’anno le gare sono undici. Dopo l’apertura del 14 giugno a Tolcinasco e il bis a Ca’ della Nave di Martellago (Venezia) il mese di luglio è iniziato il 4 e 5 alle Robinie di Solbiate Olona(Va), l’11 e il 12 alla Pinetina di Appiano Gentile (Co) quindi il 25 e 26 al Golf dei Laghi di Travedona Monate (VA).

L’8 e 9 agosto a Lanzo d’Intelvi (Co). In settembre, il 5 e 6 al Garlenda di Albenga (SV) ed il 20 al Golf Margherita di Carmagnola (To).

Tre gli appuntamenti autunnali: il 26 e 27 settembre al Matilde di Reggio Emilia, il 4 ottobre ad Asolo (TV) e finale del circuito il 17 e 18 ottobre a Modena
.

A seconda degli appuntamenti, alcuni chef partecipano solo come giocatori, altri si cimentano in cucina, con show cooking e cene a più mani per gli ospiti dei golf club, confermando lo spirito di squadra che sta alla base della manifestazione.

Re-start a Tolcinasco

Una trentina gli chef che hanno partecipato al primo appuntamento, molti habitué dei campi da golf e altri presenti per la prima volta a Chef in Green. L’obiettivo resta quello consolidato, ossia regalare ai partecipanti una vera green food emotion perché il gusto del gioco diventi il gioco del gusto.

Il golf è infatti uno sport che richiede grande disciplina e capacità di concentrazione, ingredienti che quotidianamente si ritrovano nelle cucine di ristoranti ed hotel. E a cui si aggiunge una certa dose di creatività e la curiosità verso prodotti di aziende affermate e piccoli produttori.

Da qui la sfida di unire i professionisti della grande cucina (compresi i sommelier, personale di sala e sponsor)  in un contesto diverso. All’aria aperta, nel verde, dove si respira a pieni polmoni e si gode di paesaggi unici. Per sperimentare un nuovo modo di relazionarsi.

PER SAPERNE DI PIU’ CLICCA QUA

Golfando sui social:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Golf News 2021, i circoli italiani raccontano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *