Masters 2020 / 2: quattro leader, un record e Molinari fuori

Anche la seconda giornata del Masters 2020 non finisce nei tempi previsti: il forte ritardo accumulato nella prima fa sì che altri 48 giocatori debbano ancora chiudere le seconde 36 buche. Al momento ci sono quattro leader (-9), un DeChambeau (+1) sul filo del taglio e un Molinari (+6 di giornata) già con la valigia in mano. E un recordman assoluto.

Abraham Ancer alla terza buca nel secondo giro del Masters 2020 (foto Patrick Smith/Getty Images/AFP).

Abraham Ancer alla terza buca nel secondo giro del Masters 2020 (foto Patrick Smith/Getty Images/AFP).

I primi della classe sono tre volti noti e uno un po’ meno. Si tratta degli americani Dustin Johnson e Justin Thomas, dell’australiano Cameron Smith e del messicano Abraham Ancer. Quest’ultimo ha girato in 67 colpi, il migliore del quartetto di testa.

Tante le insidie per DJ e compagni di volata, a partire dal fiato sul collo rappresentato da Jon Rahm, fermo a -8 ma con altre sei buche ancora da giocare. Tiger Woods, campione uscente, è nelle retrovie in virtù del suo -4 ma per lui il Masters 2020 si è interrotto a metà della buca 11.

Chi rischia di non esserci nel terzo giro è uno dei favoriti della vigilia, ossia Bryson DeChambeau, inchiodato a +1 ma con sei buche per passare il taglio (che dovrebbe corrispondere al par. DeChambeau ha marcato un triplo bogey alla buca 3 per aver perso la sua pallina dopo il tee shot.

Avanti di sicuro Phil Mickelson, Brooks Koepka e Rory McIlroy.

Francesco Molinari out

Non sarà sicuramente in campo sabato invece Francesco Molinari, incappato in una di quelle giornate dove non ti va bene quasi niente. Dopo il 72 del primo giro Molinari gira in 78 colpi (+6), frutto di otto bogey e due birdie. Addio ad ogni sogno di gloria. Il fatto di dover giocare 26 buche in poche ore (inizialmente ha dovuto ultimare il primo giro, fermato giovedì per maltempo e oscurità) non lo ha certo aiutato Molinari.

Con un piede nella storia del golf infine c’è Bernhard Langer. A 63 compiuto il tedesco passa il taglio al Masters grazie al suo -3 complessivo. E’ il più anziano ad arrivare al moving day di Augusta.

AUGUSTA Bernhard Langer sul green della buca 7 nella fase finale del primo giro del Masters 2020 (foto Rob Carr/Getty Images/AFP).

AUGUSTA Bernhard Langer sul green della buca 7 nella fase finale del primo giro del Masters 2020 (foto Rob Carr/Getty Images/AFP).

Golfando sui social:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Masters 2020, finito il primo giro: DJ e Frittelli leader con Casey

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *