Augusta Masters 2019 / 1 – Partenza sprint per Koepka e DeChambeau

Parla americano il primo giorno di Augusta Masters 2019: in vetta ci sono Bryson DeChambeau e Brooks Koepka, entrambi a -6. Dietro di loro un redivivo Mickelson (-5). Buon primo giro per Francesco Molinari, all’undicesimo posto (-2) con Tiger Woods.

AUGUSTA, Bryson DeChambeau afferra la sua pallina al volo alla buca 15 di Augusta (foto di Andrew Redington/Getty Images/AFP)

AUGUSTA Bryson DeChambeau afferra la sua pallina al volo alla buca 15 di Augusta (foto di Andrew Redington/Getty Images/AFP)

Brooks Koepka, 29enne di West Palm Beach, ha realizzato sei birdie, con un gioco che ha ricordato quello espresso nelle occasioni in cui ha firmato i tre major conquistati su cinque titoli nel circuito. Da segnalare come il giocatore della Florida abbia perso chili nelle ultime settimane (qualcuno azzarda per posare in un servizio fotografico). Bryson DeChambeau, 25enne di Modesto (California), ha invece segnato birdie sulla metà delle 18 buche, ma insieme a tre bogey.

Dietro loro, oltre a Lefty, al quarto posto con 68 (-4) ci sono Ian Poulter e Dustin Johnson mentre tra i concorrenti al sesto con 69 (-3) spiccano Jon Rahm e Adam Scott.

Chicco Molinari ha accelerato nel finale: dopo aver iniziato con un birdie alla 2, Francesco ha perso il vantaggio alla 11 (unico bogey di giornata). Quindi la svolta finale, recuperando venti posizioni grazie a due birdie (15 e 18). Il suo gioco lungo è risultato decisivo.

Tra chi aspira alla green jacket, tonica prova di Tiger Woods, Jason Day e di Rickie Fowler, stesso score di Molinari. In gara anche Tommy Fleetwood e Tony Finau (21esimi, -1). Qualche passaggio a vuoto di Patrick Reed, campione uscente, Justin Thomas, Rory McIlroy e di Sergio Garcia, (+1). Un non felice rapporto col putter costa diversi colpi a Justin Rose. Il leader mondiale chiudea a +3 come Jordan Spieth, Hideki Matsuyama e Matt Wallace.

Le parole di Tiger Woods

AUGUSTA Tiger Woods dopo aver chiuso il primo giro (foto Kevin C. Cox/Getty Images/AFP).

AUGUSTA Tiger Woods dopo aver chiuso il primo giro (foto Kevin C. Cox/Getty Images/AFP).

Il 70 di apertura è un punteggio che porta bene a Tiger Woods. “Ho segnato questo score in avvio – ha detto a fine giro – e ho vinto in quattro occasioni, speriamo succeda ancora”. Per la verità sono state tre (nel 1997, 2001 e 2002) perché nella quarta (2005) fu un 74 (+2) ma valido lo stesso.

“E’ una buona base – ha aggiunto – ma la strada da percorrere è lunga. Ho giocato bene, tirando bei colpi e la velocità della pallina sui green era ottimale. Mi sento fisicamente a posto”. Nel suo score quattro birdie e due bogey, il secondo quasi a chiudere alla 17esima buca. Ha preso nove fairway su 14 e 11 green su 18, utilizzando il putter 27 volte.

Augusta Masters 2019, Matt Wallace sfida la sorte: vince il Par 3 Contest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *