Francesco Molinari: “Posso fare punteggi bassi ovunque”

Prima la moglie Valentina poi Arnold Palmer. Sono queste le priorità nella mente di Francesco Molinari qualche ora dopo la vittoria ad Orlando e prima di mettersi in viaggio per giocare il The Players. Alla moglie Chicco ha dedicato la vittoria ad Orlando. Ora tocca al campione scomparso: “Spero che Arnold ci stia guardando e sia orgoglioso di quanto sono riuscito a fare” dice l’italiano fresco di trionfo all’Arnold Palmer Invitational.

ORLANDO Un Francesco Molinari sorridente col trofeo dell' Arnold Palmer Invitational Presented by Mastercard (Foto di Sam Greenwood/Getty Images/AFP).

ORLANDO Un Francesco Molinari sorridente col trofeo dell’ Arnold Palmer Invitational Presented by Mastercard (Foto di Sam Greenwood/Getty Images/AFP).

L’azzurro è di rosso vestito per onorare la memoria del campione americano scomparso nel 2016. “E’ sempre un piacere giocare questo torneo – ha spiegato il torinese – e vincerlo è davvero speciale. E so che posso realizzare punteggi bassi su ogni campo da golf”.

Soprattuto quest’ultima frase la dice lunga sul Molinari che verrà. Chi credeva che il 2018 fosse un anno irripetibile potrebbe ricredersi presto. Il fuoriclasse torinese dopo la seconda gemma in carriera sul PGA Tour si sbottona il red cardigan e si lascia andare con il collega dell’agenzia Ansa. Nei suoi occhi la felicità di un ragazzo che sa di essere diventato grande. Oggi è al settimo cielo e al settimo posto nel ranking.

Francesco Molinari: “Abbiamo lavorato duro”

“So che posso realizzare punteggi bassi su ogni campo da golf”. La sicurezza, non solo sotto il profilo del gioco, ma soprattutto riguardo quello mentale, e’ diventata l’arma vincente dell’azzurro. Diventato un campione pure a livello d’incassi. La rimonta show sul green del Bay Hill Club & Lodge è valsa all’azzurro una prima moneta da 1.638.000 dollari. “Tutti in questo periodo – sottolinea Molinari – mi chiedevano come avrei fatto a trovare gli stimoli dopo un 2018 ricco di successi. L’unico modo per continuare a fare bene era quello di lavorare duro insieme al mio team. Ovviamente questa vittoria dimostra che siamo sulla strada giusta”.

Chimenti rilancia: sarà il numero uno del mondo

“Non ho alcun dubbio, Francesco Molinari diventerà presto il nuovo numero 1 al mondo del green”. Franco Chimenti ribadisce la convinzione all’indomani della vittoria in Florida. “Vivo di certezze – sottolinea Chimenti -, Chicco è ormai un fuoriclasse assoluto e vanta già il miglior swing del pianeta. Andrò ad Augusta per seguire il Masters Tournament e spingere Molinari a un altro successo Major”.

Chi è Francesco Molinari: una laurea, un Major, due Ryder, tanti titoli e due figli

Segui la pagina Facebook di Golfando e iscriviti al gruppo. Oppure seguici su Twitter: @golftgcom

4 risposte a “Francesco Molinari: “Posso fare punteggi bassi ovunque”

  1. Grazie Chicco x questa ennesima grande vittoria. Spero che la Juve domani possa uguagliarti. Forza Chicco e forza Juve.saluti Vanni.

  2. Francesco entra nel gotha dei campioni e se lo stramerita. Ha lavorato sodo e la sua modestia è fantastica.
    È una nostra ‘punta di diamante’ ora che ci fa inorgoglire.
    Bravissimo. E ora speriamo nella Green Jacket! Sarebbe la ciliegina sulla torta golfistica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *