Doris Chen squalificata: la madre le rimette in gioco la pallina

Cosa non farebbe una madre per la figlia? Nella fattispecie: cosa non ha fatto la madre della professionista Doris Chen? Semplice: le ha impedito di giocare nel 2019 sul LPGA Tour. il circuito femminile più importante al mondo. La donna infatti l’ha fatta squalificare dalla Qualifyng School (la gara di “qualifica”, ndr)

Doris Chen

Doris Chen

Doris Chen è una proette 25enne americana dalle chiari origini asiatiche. Alle sue spalle una brillante carriera da dilettante: ha vinto il titolo universitario nel 2014 e quattro anni prima si era aggiudicata lo US Girls’ Junior. Il 2018 l’ha passato giocando su uno dei circuiti satellite dell’LPGA Tour, ossia il Symetra Tour. Le cose non sono andate molto bene: Chen ha giocato dodici gare complessive collezionando piazzamenti che le hanno fruttato 643 dollari. Pochi, pochissimi per puntare al tour femminile maggiore. Ed eccola iscritta alla Qualifyng School, la gara di qualificazione che mette in palio una serie di carte per il 2019.

Quest’anno le QS si chiamano LPGA Q-Series, si giocano sulla distanza di 144 buche in due fasi di 72 e somma totale degli score. I percorsi prescelti sono il Course numero 6 e numero 7 (entrambi par 72) del Pinehurst Resort, nel North Carolina.

Doris Chen e quella manina…

In fondo al tunnel di questo girone dantesco, Chen ha spedito fuori limite il suo tee shot sulla buca 17 del Course numero 7. Un drive sparato troppo forte, probabilmente per la smania di recuperare una gara in salita. Secondo una nota di LPGA a questo punto “un agente estraneo ha spinto la pallina e l’ha rimessa in gioco – si legge nella nota firmata LPGA. – e quando Doris Chen e caddie sono stati informati che la pallina era stata spostata la professionista ha scelto di giocarla ugualmente. Quella, per definizione, era diventata la palla sbagliata visto che era stato alterato il suo lie (ossia la posizione sul terreno)”. Sempre secondo la nota dell’organizzazione “Miss Chen non ha corretto il proprio errore prima di iniziare la buca successiva ed è stata quindi squalificata”. In teoria la 25enne avrebbe dovuto tornare indietro e rigiocare il colpo finito fuori limite, marcando un colpo di penalità.

A far esplodere il caso è stato il proprietario di un’abitazione vicino al percorso. L’uomo ha assistito all’intera scena, descrivendo ai marshall la donna la cui manina (o il piedino) aveva rimesso in gioco la pallina. Fonti confidenziali hanno quindi identificato la donna come Yuh-Guey Lin, madre della giocatrice stessa.

Resta da capire come mai, nel dubbio di un fuori limite, la Chen non abbia giocato una provvisoria.

Doris Chen ha infranto la regola 15-3b, relativa alla palla sbagliata in un gioco a colpi. La norma dice che

“Se un concorrente fa un colpo o dei colpi con una palla sbagliata, egli incorre nella penalità di due colpi. Non c’è penalità se un concorrente fa un colpo con una palla sbagliata in un ostacolo. Il concorrente deve correggere il proprio errore giocando la palla giusta oppure procedendo secondo le Regole. Se non corregge il proprio errore prima di fare un colpo dall’area di partenza successiva o, nel caso dell’ultima buca del giro, non dichiara la sua intenzione di correggerlo prima di lasciare il putting green, egli è squalificato”.

Addio quindi alla carta per il maggior circuito professionistico a stelle e strisce per la 25enne americana.

Doris Chen si difende: “Ho visto la pallina e ho colpito”

Dopo un primo momento di totale silenzio, la giocatrice ha detto la sua tramite l’account Twitter. “Non volevo che accadesse una cosa simile. E’ stata una settimana molto stressante e ho fatto del mio meglio per risolvere la situazione. Sfortunatamente non ho preso la decisione giusta e ciò ha comportato una sanzione.Come giocatrice era mia responsabilità chiedere l’intervento di un giudice per fare luce sulla giocata. Pensavo di conoscere bene le regole. Ribadisco che io, il mio caddie e i volontari non abbiamo visto nulla di sospetto mentre cercavamo quella pallina. Non ho fatto nulla per interferire. Ho trovato la pallina e l’ho colpita”.

Giulia Molinaro conquista la carta

Giulia Molinaro alla Puerto Rico Open Charity Pro-Am (foto Afp)

DORADO Giulia Molinaro alla Puerto Rico Open Charity Pro-Am (foto Afp).

Chi invece ha rispettato tutte le regole e ricorderà per sempre la QS del Pinehurst Resort è Giulia Molinaro: l’italiana ha preso la carta per il LPGA Tour classificandosi 39ª con 585 (+9) colpi.

Il torneo è stato vinto con 558 colpi (-18) da Jeongeun Lee6, una delle tante coreane il cui cognome è seguito da un numero. Lee ha preceduto la dilettante statunitense Jennifer Kupcho (559, -17), l’altra americana Sarah Schmelzel (562, -14) e la ceca Klara Spilkova (565, -11).

Segui la pagina Facebook di Golfando e iscriviti al gruppo. Oppure seguici su Twitter: @golftgcom

I post del maestro di golf Ferruccio Crotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *