Tiger Woods vale oro: una sua pallina da golf venduta per 24mila euro

Per fortuna nel mondo del golf c’è ancora qualche appassionato pronto a fare follie. Passione e follia hanno permesso a qualcuno di pagare 24.660 euro la pallina che Tiger Woods ha usato nel 2005 per vincere l’Augusta Masters e a qualcun altro di sborsare 36mila euro per un putter* di scorta del 2001 sempre del Fenomeno.

La pallina Nike One Gold di Tiger Woods venduta all'incanto online

La pallina Nike One Gold  venduta all’incanto online.

Erano questi i pezzi pregiati dell’asta online chiusasi nei giorni scorsi sul sito specializzato GreenJacketAuctions.com. Lanciamoci con la fantasia, immaginando che l’acquirente sia lo stesso sia per la pallina che per il bastone: “Ho speso 60mila euro ma ora posso puttare con gli stessi attrezzi di Tiger Woods” potrà vantarsi lo sconosciuto e facoltoso giocatore.

Riponiamo la fantasia in un cassetto. Sia la pallina che il bastone hanno una storia particolare. La prima è una pallina della Nike, sponsor storico di Tiger Woods che, dopo il passo indietro dal settore tecnico, è rimasta ancora oggi nel settore dell’abbigliamento.

La foto di Tiger Woods pubblicata sul sito della casa d'aste online.

La foto di Tiger Woods pubblicata sul sito della casa d’aste online.

Si tratta di una Nike One Gold passata alla storia del golf. Perché? Semplice: si tratta della pallina che, nel Masters 2005, impiegò un’eternità di tempo prima di cadere in buca alla 16, dondolandosi a lungo sul bordo prima di cedere alla forza di gravità. Tiger marcò un birdie e il pubblico dell’Augusta National esplose in un boato di gioia. Quell’anno Woods vinse la sua quarta green jacket, battendo Chris DiMarco alla prima buca del playoff.

Tiger Woods al caddie: “La pallina la trovo su eBay”

Il fascino di quella pallina non si esaurisce qua. Nel testo di accompagnamento dell’oggetto all’incanto si racconta la storia di quella Nike One Gold. Le immagini di quel giorno documentano Steve Williams, allora caddie di Tiger Woods, andare a raccogliere la pallina dalla buca 16 e lanciarla verso la folla impazzita. La “leggenda” narra che sia finita in mano a un patron di Augusta, mister Al Cheek. A Tiger il lancio di Williams non andò giù per niente visto che amava tenere per sé le palline con le quali vinceva i tornei più prestigiosi al mondo. I giornali dell’epoca raccontarono però di un Tiger che fece buon viso a cattiva sorte. “Vuol dire che mi ritroverò quella pallina su eBay” disse, scherzando.

Tiger Woods e il suo storico caddie Steve Williams (Foto Afp).

Tiger Woods e il suo storico caddie Steve Williams (Foto Afp).

Su eBay non c’è mai finita però ma avrebbe potuto tornare al legittimo proprietario qualche anno dopo. Secondo voci dell’Augusta National mister Al Cheek lo avrebbe contattato per restituirgli la pallina ma dall’entourage dell’ex numero uno del ranking non arrivarono risposte.

E ora la pallina è finita prima all’incanto e poi nella teca (o nella cassaforte) di qualche appassionato. La casa d’aste fuga ogni dubbio sulla pallina: quell’anno Tiger Woods usava la One Gold e non una Nike Platinum perché quel modello fu autorizzato dalla USGA solo quattro settimane dopo il Masters 2005. Senza contratto Nike, Woods oggi usa le Bridgestone.

Di ricchi e pazzi amanti del golf ce ne sono altri: una pallina di Rory McIlroy è stata battuta per 52mila dollari.

 

L’intoccabile putter Scotty Cameron

Un dettaglio del putter di Tiger Woods venduto online

Un dettaglio del putter di Tiger Woods venduto online.

Altro slot e altra asta da mille e una notte. Sempre GreenJacketAuctions ha venduto online un putter firmato Scotty Cameron modello Newport 2 German Stainless Steel per la modica cifra di 36mila euro. Si tratta di uno dei due putter Titleist che Scotty Cameron realizzava ogni anno per Tiger Woods. Il compito del campione era testarne la qualità e, se ce ne fosse stato il bisogno, segnalarne modifiche. In pratica erano due bastoni di scorta, destinati a non venire mai messi nella sacca da gara. Un altro suo backup putter è stato venduto sempre all’asta per 48.500 euro in Giappone.

Tiger ha vinto 13 dei suoi 14 major con uno Scotty Cameron profilato di rosso e le iniziali “T. W.” stampate in rosso. Identico a quello venduto nei giorni scorsi.

Il "backup" putter di Tiger Woods venduto all'asta

Il “backup” putter di Tiger Woods venduto all’asta.

Il 42enne californiano ammette di avere un debole per quei putter, preziosi e vincenti. “Nemmeno ai miei figli è permesso toccarli – ha detto qualche tempo fa – Charlie sa benissimo che ci sono alcuni putter che non può toccare. C’è quello con gli inserti neri usato per vincere il Masters nel 1997 e poi tutti gli altri Scotty Cameron. Uno accanto all’altro, sempre off limits”.

L’originale forse non ha prezzo: c’è chi stima quel bastone intorno al milione di dollari ma sono cifre sia fuori mercato che ipotetiche visto di The Cat ha fatto sapere per tempo che non se ne libererà mai.

* Il “putter” è un bastone che viene usato per far rotolare la pallina da golf verso la buca.

Segui la pagina Facebook di Golfando… e iscriviti al gruppo

IMBUCATO Il selfie del golf – 2018

4 risposte a “Tiger Woods vale oro: una sua pallina da golf venduta per 24mila euro

    • Grazie Massimo,
      commento ironico visto che, come lei saprà bene, non un euro/dollaro di quella vendita finirà nelle tasche di Tiger Woods.

      • No, non ne avevo sapere…nel corpo dell’articolo non mi sembra se ne faccia menzione. Ovviamente il mio voleva essere un commento certamente ironico e niente più. Se ho offeso la sensibilità di qualcuno domando scusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *