Sostenibilità ambientale, a Cannes premiato il Golf della Montecchia

Prezioso riconoscimento alla struttura veneta consegnato durante l’IGTM, la fiera mondiale del turismo golfistico. La Montecchia è stata premiata per l’impegno del Progetto BioGolf e per il rispetto dell’ecoambiente nei percorsi del gruppo PlayGolf54.

Paolo Casati (presidente) e Chiara Cappon (direttore marketing)

Biogolf, fanno sapere dalla Montecchia, è la prima e unica esperienza in Italia di gestione biologica di un percorso di golf. Adottato sulle nove buche del Percorso Giallo, la gestione punta su una manutenzione nel rispetto dei protocolli per l’agricoltura biologica. “Numerosi percorsi in Italia – si legge in una nota – stanno avvalendosi dei nostri risultati avviando, ad esempio, il programma di conversione del tappeto erboso di tee e fairways in bermudagrass, soluzione da noi testata da alcuni anni e che ci ha permesso di ridurre drasticamente i consumi di acqua e fertilizzanti. Allo stesso tempo consente di azzerare il ricorso ai fitofarmaci”.

Dietro a questo lavoro c’è una costante collaborazione con la Sezione Tappeti Erbosi di Federgolf, con le università di Padova, Bologna, Pisa e Torino, con GEO e con le principali organizzazioni che in Italia si occupano di ambiente: Legambiente, Federparchi e Fondazione Univerde. Fondamentale anche le partnership istituzionali con Istituto per il Credito Sportivo e “Italy Golf & More 2”.

Il caso Venice Open

Lo screening ambientale di un evento golfistico è stato condotto in collaborazione con GEO in occasione del Venice Open, un torneo internazionale della U.S. Kids dedicato ai junior. Nelle giornate di gara è stato promosso e divulgato tra i giovani partecipanti, provenienti da tutto il mondo, il rispetto della natura: ottimizzazione dei trasporti, raccolta differenziata, riciclo, valorizzazione dei prodotti locali, risparmio delle risorse e utilizzo di energie rinnovabili. E’ stata la prima volta in assoluto in Italia per un evento di golf e in Europa per un evento di golf giovanile. Il lavoro svolto ha inoltre contribuito all’elaborazione dei criteri per la certificazione ambientale di un evento sportivo messo a punto da GEO.

Natura, rispetto del territorio e dei più forti valori dello sport sono la base fondante dei tre percorsi del Gruppo PlayGolf54, vale a dire la Montecchia, il Frassanelle e il Galzignano Golf Course. Tutti sono inseriti nel Parco dei Colli Euganei.

I premi IAGTO per la sostenibilità sono il compimento di una partnership strategica tra l’Associazione Mondiale del Turismo Golfistico IAGTO (International Association of Golf Tour Operators) e la fondazione non-profit GEO (Golf Environment Organization). Le due premiano l’eccellenza nella responsabilità ambientale e sociale. I premi sono aperti a tutti i membri IAGTO, dalle strutture più piccole a quelle più grandi e polifunzionali.

Questa è la sesta edizione, sono stati selezionati 32 campi da golf in 18 Paesi.


SEGUI LA PAGINA FACEBOOK DI GOLFANDO... E ISCRIVITI AL GRUPPO

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *