World Amateur Golfers Championship, l’Italia 24esima

Fortunatamente c’è ancora un’Italia che un Mondiale lo gioca eccome. Si tratta del Team Italy, degno rappresentante del golf amateur azzurro che, nelle scorse settimane, ha preso parte al World Amateur Golfers Championship, il più grande torneo golfistico amatoriale del mondo.

World Amateur Golfers Championship

Team Italy al gran completo

Sede prescelta per la finale numero 23 è stata Kuala Lumpur, in Malesia.

Circa trecento giocatori in rappresentanza di trentacinque Paesi si sono dati battaglia su quattro diversi percorsi in una competizione lunga 72 buche. Era presente anche il Team Italy capitanato da Paolo Mazzali. I cinque azzurri, provenienti dalle qualifiche nazionali, svoltesi nel corso del 2017, rappresentavano le cinque categorie di gioco previste dal regolamento. Si trattava di Stefano Mondelli (Hcp fino a 5,4), Roberto Lualdi (5,5-10,4), Roberto Zambetti (10.5-15.4), Luca Poppi (15.5-20,4) e Stefano Gentilini (20,5 – 25,4).

La squadra italiana era partita circondata da grande ottimismo essendo stata selezionata con una finale di due giorni su un campo probante come quello toscano di Poggio dei Medici. Il risultato finale ha visto i nostri colori piazzarsi solamente al ventiquattresimo posto, deludendo, in parte, le attese iniziali.

World Amateur Golfers Championship

La difficolta dei campi asiatici

Bisogna dire che il field di partecipanti era molto agguerrito e che i nostri giocatori hanno faticato ad abituarsi ai campi asiatici. Si tratta di percorsi lunghi e con green velocissimi. Solamente Stefano Mondelli, in prima categoria, ha raggiunto la top ten piazzandosi al nono posto. Da rimarcare la prova di Poppi (undicesimo nel quarto flight): Luca, complice un violento nubifragio, ha ceduto solo nelle tre buche finali del quarto giorno. Così ha perso qualche posizione dopo essere stato sempre nella top ten nei primi tre giorni di gara.

La trasferta, fatto salvo per alcuni inconvenienti organizzativi iniziali prontamente risolti, è stata come sempre indimenticabile. Questa gara rimane un punto di arrivo per un golfista amatoriale. Indossare la divisa ufficiale del Team Italy è un’emozione che merita essere vissuta. Giocare ogni giorno con giocatori di nazionalità e cultura diverse è un’esperienza straordinaria.

World Amateur Golfers Championship

Paolo Mazzali

La delegazione italiana era accompagnata da chi sarà il prossimo capitano di Team Italy, Alberto Passera. Sempre nel gruppo anche un ex membro del Team e capitano 2016, Paolo Brignoli.

La finale 2018 e come arrivarci

Il prossimo anno l’atto finale del torneo sarà nuovamente ospitato dalla Malesia. Il programma prevede una sfida al confine con Singapore nella località di Johor Bahru. Le qualifiche italiane sono già cominciate e per tutte le informazioni è disponibile questo sito.

Non resta che eseguire l’iscrizione e provare a entrare nel Team Italy 2018.


Pillole dai campi: appuntamenti e golf news dai green italiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *