Golf a scuola: Comune di Ardea e il MarediRoma insieme per i giovani

Il golf a scuola diventa disciplina sportiva da praticare nell’ora di educazione fisica. Chissà se un giorno non dovremo più stupirci di una notizia simile. Per ora invece è una “novità” in Italia e come tale va sottolineata. L’iniziativa vede protagonisti il Comune di Ardea (Roma) e il Golf Club MarediRoma.

Golf a scuola

Simone De Lorenzo e Loana Sorbo (foto Facebook)

Municipio e circolo hanno sviluppato un percorso formativo per gli studenti delle medie dei tre istituti comprensivi del territorio. Un ciclo di lezioni ed attività sportive nel campo del circolo sul litorale sud di Roma. Le lezioni si sono svolte nell’ora di educazione fisica a partire dall’inizio della primavera. Più o meno come accade anche in Cina. Lo sbocco naturale domani, in occasione della fine dell’anno, con la prima edizione dei Giochi di Golf di Ardea.

L’iniziativa ha visto la partecipazione di numerosi studenti che hanno potuto muovere i loro primi passi fra campo pratica e green. Alla base c’è stata un’intesa fra il Comune di Ardea (che ha messo a disposizione gli scuolabus per trasferire le varie classi dalle loro scuole al circolo) ed il club. Il MarediRoma ha garantito la presenza e la partecipazione a titolo gratuito dei suoi maestri. Il circolo ha messo a disposizione tutte le proprie strutture. Una nota di merito alla Federgolf, da cui sono arrivati strumenti didattici e sportivi.

Golf a scuola tra grandi e piccoli

Motore delle attività educative e sportive sono stati due professionisti, Rolfe Passagrilli e Simone De Lorenzo (nella foto Facebook con Loana Sorbo, responsabile marketing del circolo). I due maestri, supportati da alcuni giocatori esperti, hanno dato vita a percorsi di formazione per i ragazzi tra ferri e palline. I “grandi” li hanno accompagnati prima alle postazioni di allenamento e poi in un giro sul campo vero e proprio. Quindi hanno assistito ad una dimostrazione pratica da parte di alcuni giocatori nel tiro verso l’asta delle nove buche di cui si compone il campo di Ardea.

Golf a scuola

“La nostra iniziativa – spiega il maestro Passagrilli – è nata con l’idea di estendere e rendere naturale la pratica del golf tra le nuove generazioni del nostro territorio. Attraverso l’esperienza scolastica, i ragazzi possono così conoscere ed avvicinarsi con facilità a questa disciplina. Né più né meno di come capita con quelle più diffuse nella pratica dei ragazzi di questa età come calcio, basket o pallavolo”. “La prospettiva – gli fa eco il giovane maestro Simone De Lorenzo – è quella di formare delle squadre agonistiche in rappresentanza delle scuole stesse. Magari un giorno possano questi team potranno anche cimentarsi nelle gare di circolo e federali”.

Golf a scuola per attirare le famiglie

A coronamento del primo anno del Progetto Scuola-Golf, mercoledì si terrà al MarediRoma la prima edizione dei Giochi di Golf di Ardea. Protagonisti i ragazzi iscritti ai corsi. Si tratta di una serie di prove – dal tiro più lungo a quello più preciso, per non parlare della gara a colpi sul putting green – al termine delle quali saranno premiati per ciascuna di esse i migliori primi tre ragazzi e ragazze. Un riconoscimento anche all’istituto che conseguirà il maggior numero di allori.

“Il progetto funziona – spiega Loana Sorbo, responsabile martketing del MareDiRoma – i ragazzi sono il nostro futuro. E’ nostra intenzione farli avvicinare a questo bellissimo sport che si gioca all’aria aperta. L’offerta è gratuita così avviciniamo ragazzi e famiglie che magari non sarebbero mai stati attirati dal golf. Vorremmo far ricredere tutti quelli che, sbagliando, vedono nel golf ancora uno sport d’elite”.

LA STORIA: “MAMMA, OGGI HO FATTO GOLF A SCUOLA”


CLICCA E SEGUI LA PAGINA FACEBOOK DI “GOLFANDO”

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Golf a scuola: Comune di Ardea e il MarediRoma insieme per i giovani

  1. Buon gioco a tutti. Nonostante i miei 82 anniente giro ancora con spirito sportivo le 18 buche col cardiologo e le 9 col carrello.handicap 22.Ho iniziato al golf mio nipotino di 8 anni ,si diverte e ha buoni risultati.l’anno prossimo inizierà anche mia nipotina di 6/7 anni così, se proseguiranno si ricorderanno del loro nonno anche help x averli inviato a questo meraviglioso gioco.
    Ottima iniziativa la vostra,vita auguro grande successo.Arden

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *