Golf a ore: l’innovazione di un resort in Missouri

Golf a ore: ai puristi del golf sembrerà una bestemmia ma quella introdotta al Lodge of Four Season Resort sul lago di Ozark in Missouri potrebbe essere una piccola rivoluzione. In quel resort da mille e una notte il golf si paga a ore. Tanto giochi, tanto paghi, a prescindere dal numero di buche chiuse.

Una buca del Lodge of Four Seasons (dal web)



Il golf quindi come il tennis o come qualsiasi sport che ha una scansione oraria. Ferma restando la possibilità del green fee tradizionale, sui percorsi The Cove e The Ridge del Lodge la tariffa base è di dieci dollari l’ora a persona (golf cart compreso). La cifra varia però a seconda del giorno prescelto, della fascia della giornata e di quanta gente effettivamente sia già in campo.

Golf a ore, perché?

“Giocare 18 buche vuol dire mettere in conto almeno quattro ore in campo – spiega Matt Tausig, direttore del circolo – e quindi noi abbiamo pensato a chi vuol far qualche buca “al volo” e a quelli che oggi pagano il green fee pieno ma non possono completare il giro per motivi di lavoro. Pensiamo ai turisti, ai professionisti di passaggio ma anche ai nostri soci che hanno un’ora libera e vogliono passarla in campo”.

Niente green fee: nel Missouri il #golf si paga ad ore. CHE NE PENSI? Condividi il Tweet

Nasce così il concetto del golf “a consumo” con vantaggi e svantaggi. Chi “risponderà” se la mia ora prenotata si allunga per un team dal gioco lento davanti a me? Se non mi fanno passare – eventualità rara ma possibile – i miei sessanta minuti in campo o diventano cento o rischio di passarli in attesa.

CHE NE PENSI? CLICCA E SCRIVILO

SEGUI GOLFANDO SU FACEBOOK E SU TWITTER @GOLFTGCOM

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *