#PrayForParis è anche nel golf a Shanghai Al BMW Masters la prima vittoria di Broberg

Il francese Julien Quisne nel minuto di silenzio – #prayforparis

L’eco degli attentati di Parigi è arrivata anche al Lake Malaren GC dove si giocava l’ultimo giro del BMW Masters, terza di quattro gare delle Final Four dell’European Tour. Sul campo di Shanghai, i giocatori hanno osservato un minuto di silenzio in omaggio alle vittime dell’attacco a Parigi. Momento sentito e toccante con i 78 pro ancora in gara, i rispettivi caddies e il pubblico intero immobili in piedi e in silenzio. Moltissimi giocatori hanno indossato un nastrino nero sul cappellino, qualcuno (come il francese Benjamin Hebert) vi ha scritto sopra anche “Pray for Paris”. Reed e Broberg hanno portato un vessillo con un simbolo della pace.

Patrick Reed e Kristoffer Broberg - #prayforparis

Patrick Reed e Kristoffer Broberg – #prayforparis

Sul versante sportivo, la vittoria è andata allo svedese Kristoffer Broberg, freddo nel bruciare alla prima buca di playoff lo statunitense Patrick Reed (n.17 al mondo). I due avevano chiuso le 18 buche finali portandosi sul -17. Per Broberg (n.149) è la quinta vittoria in carriera, la primissima sul Tour dopo le quattro sul Challenge.

Chicco Molinari ha perso terreno, finendo al 17esimo posto (-11).

SEGUI “GOLFANDO” SU FACEBOOK E SU TWITTER @GOLFTGCOM

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *