Africa Open, avanti solo Molinari e Crespi J.B. Holmes parte bene al WGC Cadillac

Al termine della seconda giornata dell’Africa Open resta al comando Matt Ford (-6) per un totale di -11 mentre perde terreno il co-leader di ieri Kevin Phelam (giro in par). Ad un colpo lo spagnolo De La Riva (-10) seguito da un terzetto di giocatori a -8. Grande rimonta del tedesco Kieffer (-9 di giornata) che guadagna 83 posizioni e si piazza al sesto posto.Due italiani passano il taglio,entrambi in 61esima posizione a -1:  Edoardo Molinari con cinque birdie, due bogey e un doppio bogey e un ottimo Marco Crespi ( 6 birdie nelle ultime 8 del suo percorso ).Per Renato Paratore (par) il -3 purtroppo non basta. (a cura di Gianpaolo Cincione)

Invece, la giornata iniziale del WGC Cadillac Championship, il primo dei quattro tornei del World Golf Championships (il mini tour mondiale i cui eventi fanno parte del calendario di tutti i circuiti più importanti) si è dipanata sotto il segno di J.B. Holmes autore di uno straordinario 62 (-10) con cui ha dato subito una scossa alla classifica. Al Trump National Doral (par 72), a Miami in Florida, dove non gareggiano giocatori italiani, Holmes ha lasciato a quattro colpi Ryan Moore (-6), e a sei  Levy, Rickie Fowler e Dustin Johnson, che appare veramente tonico dopo il lungo stop che si era imposto per problemi personali.

Non all’altezza Matt Kuchar, Keegan Bradley, i nordirlandesi Rory McIlroy e Graeme McDowell, lo spagnolo Sergio Garcia e l’inglese Justin Rose, 27.i con 73 (+1), e ha nuovamente accusato incostanza di gioco Phil Mickelson, 39° con 74 (+2) alla pari con Brandt Snedeker, Webb Simpson e con l’inglese Ian Poulter.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *