Lo spagnolo Bragulat vince l’Abruzzo Open

Spagnolo il leader del primo giorno, spagnolo quello del secondo e spagnolo quello finale: l’Abruzzo Open è andato a Juan Antonio Bragulat, forte di 201 colpi (71 64 66, -12) sul percorso di Miglianico. Il 30enne nativo di Barcellona ha preceduto di un colpo il connazionale Eduardo Larranaga e l’austriaco Tobias Nemecz (202, -11) e di due il tedesco Sebastian Heisele e un ottimo Nicolò Gaggero (203 – 69 69 65, -10), risalito dal 12° posto anche con l’ausilio di una hole-in-one.

Chi sale e chi resta – L’Abruzzo Open ha dato il volto definitivo all’ordine di merito dominato da Nino Bertasio, due volte vincitore in stagione, con 31.994 punti. Promossi nel Challenge Tour 2015 anche  lo spagnolo Borja Etchart (p. 24.643), l’austriaco Tobias Nemecz (24.004), l’altro iberico Borja Virto (21.947) e il francese Thomas Elissalde (20.636).

Hanno conservato la carta per l’Alps Tour 2015 i classificati dal sesto al 50° posto tra i quali sono compresi 13 italiani: Alessio Bruschi, il migliore con la nona posizione, Andrea Romano (14°), Federico Maccario (19°), Gregory Molteni (23°), Leonardo Motta (26°), Stefano Pitoni (29°), Nicolò Gaggero (31°), Giorgio De Filippi (38°), Aron Zemmer (39°), Alessandro Grammatica (43°), Joon Kim (46°), Andrea Bolognesi (47°) e Cristiano Terragni (50°).

Anche se 51° ha molte probabilità di conservarla Mattia Miloro (38° nel torneo con 215 (+2) colpi), poiché sarà depennato qualche giocatore che non ha disputato gare in almeno tre differenti nazioni.

GIOCO A GOLF PERCHE’ – CLICCA E SCRIVILO A GOLFANDO

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *